Ambiente, potrà tornare pubblica l’isola di Budelli in Sardegna: era stata venduta due mesi fa

MeteoWeb

Spiaggia_rosa,_isola_di_budelli,_sardegnaLa commissione Bilancio del Senato ha approvato un emendamento alla Legge di Stabilità che permetterà il ritorno in mano pubblica dell’isola di Budelli, in Sardegna. L’isola, un vero paradiso naturale ancora non devastato dal cemento, era stata acquistata pochi mesi fa da un miliardario neozelandese per la somma di quasi 3 milioni di euro. Una cifra irrisoria per un luogo che è considerato la perla dell’arcipelago della Maddalena, dove i vincoli ambientali sono rigidissimi.

La buona notizia, per chi pensa che il territorio debba restare un bene comune, è che è stato approvato un emendamento proposto da Sel in Senato, che inserisce una deroga alla legge di Stabilità che vietava allo Stato l’acquisto di immobili e parti di territorio. Grazie a questa deroga lo Stato potrà comprare l’isola esercitando il diritto di prelazione.

”E’ una prima vittoria ” ha commentato l’ex ministro dell’ambiente Pecoraro Scanio che ha promosso su change.org una petizione arrivata a 85mila firme affinché il Parco della Maddalena compri l’isola. L’Isola di Budelli era stata comprata all’asta lo scorso 8 ottobre da un banchiere neozelandese dopo il fallimento della societa’ milanese che l’aveva precedentemente acquistata.

L’Isola di Budelli è famosa per la bellissima “spiaggia rosa”, autentica perla del Parco nazionale dell’arcipelago della Maddalena ed è tutelata da vincoli di conservazione che includono anche il divieto di calpestio. Altissimo anche il valoro geologico.