Clusters temporaleschi e rovesci in sviluppo lungo il medio-basso Tirreno, punteranno le coste della Sardegna orientale

MeteoWeb

CNMC_LAM_201311151515_ITALIA_IRLI@@@@_@@@@@@@@@@@@_@@@_000_@@@@In queste ore una serie di “Clusters temporaleschi” è in fase di sviluppo fra il medio-basso Tirreno e il mar Ionio, dove sono in atto dei fenomeni temporaleschi anche di forte intensità. L’attività temporalesca, in continuo sviluppo lungo il bacino tirrenico, è originata dai forti contrasti termici, generati dal richiamo di aria sub-tropicale continentale, dai quadranti meridionali (lungo il bordo orientale della circolazione depressionaria), molto più mite e umida, al di sotto della massa d’aria fredda in quota collegata al “CUT-OFF” in allontanamento retrogrado verso le Baleari, agevolerà lo sviluppo di temporali, localmente anche di moderata e forte intensità, che colpiranno soprattutto le aree della Sardegna nord-orientale e i settori ionici di Calabria, Basilicata e Puglia. I temporali più intensi, con veri e propri “Clusters”, dovrebbero rimanere relegati lungo il medio-basso Tirreno, dove sarà attiva un’area di confluenza nei medi e bassi strati che esacerberà l’instabilità convettiva, già ben stimolata dal consistente “gradiente termico verticale” prodotto dall’intrusione di aria più mite ed umida, nei bassi strati, sotto le masse d’aria fredda in quota, che caratterizzano il “CUT-OFF”.

EUMETSAT_MSG_RGB-12-12-9i-segment14