Commissario Sardegna, emessa circolare ricognizione danni patrimonio privato

MeteoWeb

Maltempo/ Geologi: da 2009 ogni anno un evento grave come SardegnaIl Commissario Delegato per l’emergenza alluvione in Sardegna ha emesso una circolare attinente il procedimento di ricognizione del fabbisogno per il ripristino del patrimonio privato e delle attività danneggiate a seguito dell’alluvione. Lo rende noto la Regione Sardegna: il documento fissa al 17 gennaio il termine entro il quale i Comuni devono trasmettere all’ufficio del commissario la quantificazione finanziaria complessiva sul fabbisogno per il ripristino del patrimonio privato. “I 60 comuni individuati nell’ordinanza n. 3 del 22 novembre dovranno dare la massima pubblicità a tale attività ricognitiva, con ogni mezzo di comunicazione consentito, a tutta la popolazione che potrà’ cosi’ contribuire a predisporre il fabbisogno reale del danno subito come conseguenza dell’evento alluvionale. Ciascun comune dovrà’ assicurare il supporto necessario ai cittadini nella compilazione del relativo modulo, anche rendendo noto ai soggetti che sottoscrivono la ricognizione che quanto dichiarato non costituirà riconoscimento automatico di eventuale contributo”. “Tutte le autocertificazioni acquisite dovranno essere conservate presso la sede del comune e tenute disposizione per le verifiche e controlli amministrativo-contabili che il Commissario potrà disporre nell’attività di verifica, l’ufficio del commissario resta a disposizione per qualsiasi richiesta di chiarimento sulla compilazione della scheda”.