Eccezionali nevicate dei giorni scorsi in Abruzzo: distrutti 2.000 ettari di vigneti!

MeteoWeb

CAM00702Sono ingenti i danni causati dal maltempo a viticoltura, agricoltura e olivicoltura abruzzese, “ma qui nessuno ne parla, eppure le prime stime gia’ rilevano 1.800-2000 ettari di vigneti distrutti”. Lo sfogo giunge da Francesco Valentini, noto produttore di vini e grano di Loreto Aprutino, nel pescarese, che nel 2012 con il suo Trebbiano 2007 e’ salito sul gradino piu’ alto del podio della prestigiosa ’50 Best Italian wine awards. “Do’ voce ai tanti piccoli produttori che non riescono a sfogare la loro rabbia per le perdite subite e per la sensazione di abbandono da parte delle autorita’ locali” – aggiunge Valentini, a capo di un’azienda tra le piu’ antiche d’Italia che risale addirittura al 1600. “Si parla tanto della viticoltura abruzzese come settore trainante della ragione – prosegue – ma quando e’ ferita nessun dice niente. Non parliamo dei danni subiti dall’olivicoltura (Loreto Aprutino e’ il comune a piu’ alta densita’ di olivi in Italia, ndr) e ai campi, sono andate per esempio sott’acqua tutte le semine per tre giorni di pioggia incessante ma anche su questo nessuno ha detto niente. Mi auguro che le istituzioni percepiscano la gravita’ della situazione e prendano i provvedimenti adeguati” Per quanto riguarda la sua azienda, “il conto danni – precisa Valentini – e’ di quasi la meta’ dei vigneti abbattuti, su cui ormai si puo’ andare in bicicletta. Se dopo questi fatti viene voglia di mollare? La voglia di lasciar perdere tutto e andare alle Bahamas c’e’ tutta, ma e’ piu’ forte l’attaccamento alla terra, alla tradizione, al senso di responsabilita’ verso i miei colleghi. Ci stiamo appunto muovendo per far capire il dramma che ha colpito le nostre attivita’ e speriamo che anche le istituzioni ci aiutino”.