Le comete Encke e Ison nel mirino della sonda Stereo della NASA

MeteoWeb

encke_ison_crop_srem_lrPoichè le sonde STEREO della NASA sono state progettate per osservare il Sole, possono osservare le comete anche quando il bagliore sarebbe troppo evidente per altri strumenti. Nel campo di vista della sonda STEREO-A c’erano ieri la Terra, Mercurio, la cometa Encke e naturalmente la ISON, sorvegliata speciale da qui al 28 Novembre per il passaggio radente nei pressi della nostra stella. “Nel campo inquadrato anche le particelle del vento solare, che stanno determinando le increspature nella coda della cometa Encke“, spiega l’astronomo Karl Battams della campagna osservativa della NASA. Tra un paio di giorni toccherà anche alla ISON, che comincerà il suo infernale giro di boa. Prospetticamente le due comete passeranno molto vicine una all’altra, rendendo la visione ancora più interessante. “Dire che una tale immagine è senza precedenti è piuttosto un eufemismo“, conclude l’astronomo.