Maltempo, danni per milioni di euro nelle campagne italiane

MeteoWeb

agricoltura campo allagatoSi contano danni per diversi milioni di euro nelle campagne italiane a causa del maltempoche ha causato frane nei terreni, danneggiato strutture e mezzi aziendali, allagato i campi appena seminati e provocato vittime tra gli animali allevati. E’ la Coldiretti a tracciare il primo bilancio degli disastri provocati dall’ondata di maltempo che si e’ abbattuta nelle campagne del centro Italia colpendo soprattutto le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo, dove i danni sono legati allo straripamento di numerosi fiumi e torrenti nel Pescarese e nel Teramano. Lo straripamento dell’Esino – sottolinea la Coldiretti – ha provocato in Abruzzo la perdita di numerose coltivazioni di ortaggi e di seminativi Nel Teramano i danni maggiori alle coltivazioni si registrano in Val Vibrata e nella zona di Atri dove sono sommerse molte strade interpoderali. Nella zona di Ortona il vento e le forti mareggiate hanno fatto crollare uno storico “trabucco” da pesca. Danni per frane e smottamenti in tutta l’Umbria dove – prosegue Coldiretti – le zone piu’ colpite sono quelle di Gubbio, Todi, l’Alto Tevere, il Folignate, lo Spoletino e la Valnerina. Nelle Marche il fenomeno piu’ grave riguarda le frane. Le infiltrazioni di acqua stanno compromettendo la stabilita’ dei terreni, specie quelli collinari ma l’acqua – conclude Coldiretti – ha anche allagato i terreni appena seminati a grano e spezzato i rami di alberi da frutto.