Maltempo in diretta, satellite spettacolare: affondo nord atlantico in ingresso sul Mediterraneo

/
MeteoWeb

imagesImmagini spettacolari quelle che ci provengono dal meteosat e che mostrano l’immensa depressione nord atlantica in procinto di affondare sul Mediterraneo centrale dal Golfo del Leone. Il minimo di pressione principale è localizzare nelle coste sud orientale delle isole britanniche con ben 979hPa al suolo a cui è annesso un lungo sistema frontale a carattere freddo che interessa penisola iberica, Francia ed Europa centrale. Sull’Italia prevale al momento nuvolosità e fenomenologia prefrontale ma è atteso nel corso della giornata un approfondimento di un minimo di bassa pressione sottovento alla catena alpina, sul Mar Ligure. Tale minimo secondario o orografico si approfondirà notevolmente nel corso delle prossime 12/18 ore fino a 996hPa/995hPa andando cosi a rinforzare ulteriormente la ventilazione: oltre al forte gradiente barico orizzontale entrerà in gioco anche la componente isallobarica, la forte variazione di pressione (sia positiva che negativa) indotta dal veloce transito di profondo centro di bassa pressione in costante approfondimento. Si segnalano, questa mattina, diffuse e moderate piogge al nord ovest e qualche rovescio e temporale tra la Campania e la Calabria tirrenica.

01Dal pomeriggio in fronte freddo entrerà con decisione a partire da ovest con un peggioramento forte dapprima sulla Liguria, Toscana e nord est. Accumuli maggiori attesi sul levante ligure, alta Toscana e Friuli con punte fino a 70mm/80mm in 12 ore. Nel corso della serata il peggioramento coinvolgerà con decisione anche il resto del centro e la Sardegna, liberando il Nord ovest. In questo settore gli accumuli maggiori sono attesi sull’ovest dell’isola (accumuli in 12 ore fino a 50mm/60mm su sassarese, planargia, montiferru e costa sud occidentale. Ombra pluviometrica su cagliaritano e costa orientale), il Lazio e la Campania con accumuli più importanti nelle aree appenniniche. Peggioramento che al sud entrerà con decisione dalla tarda nottata con rovesci e temporali forti sulla Sicilia settentrionale, la Calabria e la Campania, dove non si escludono localmente punte fino a 80mm, in estensione al resto del sud peninsulare nel corso della giornata di domani.

Si segnala, dalla serata odierna, il forte vento di maestrale in ingresso dal Golfo del Leone sui mari di ponente, specialmente in Sardegna dove attesa una vera e propria burrasca di maestrale con raffiche superiori ai 100km/h.