Maltempo, prime avvisaglie della “Tempesta di San Martino”: domani sembrerà inverno!

MeteoWeb

CNMC_LAM_201311101830_ITALIA_IRLI@@@@_@@@@@@@@@@@@_@@@_000_@@@@Piogge, prima neve a quote relativamente basse, brusco calo delle temperature, vento forte: l’inizio della settimana – cosi’ ci assicurano i meteorologi – ci fara’ entrare in pieno ed improvvisamente nell’inverno. La Protezione Civile ricorda la presenza, sul Mediterraneo centrale, di una perturbazione fredda di origine atlantica che continuera’ a mantenere condizioni di tempo marcatamente perturbato sul centro-sud del Paese. Per questo il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso, dopo quello di ieri, un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. Che prevede, dalle prime ore di domani, precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna, Sardegna e Puglia. Questi fenomeni potranno dare luogo a rovesci di forte intensita’, locali grandinate, frequente attivita’ elettrica e forti raffiche di vento.
imagesIn Trentino-Alto Adige – informa la Provincia di Trento – si prevedono da questa notte e fino alla mattinata di domani venti in quota molto forti. In valle il vento avra’ carattere di fohn con raffiche che potranno raggiungere anche 80 km/h. I fenomeni si prevedono in graduale attenuazione nel pomeriggio di domani e nella notte. Oggi, intanto, il maltempo ha colpito in modo particolare la Liguria e la Toscana ed, in generale, i collegamenti verso le isole. In Liguria, la pioggia caduta in questi giorni ha fatto rigonfiare e appesantire il terreno causando il crollo di due muri di contenimento in via Donato Somma a Nervi e via Bavari a Bavari, nel Genovese. Inoltre un rustico e’ crollato – fortunatamente era disabitato – in localita’ pian dei Manzi a Coreglia Ligure. L’amministrazione comunale di Genova ha deciso di chiudere, a scopo precauzionale, data la forza dei venti (70-90 km/h) parchi cittadini e passeggiate a mare per tutta la giornata di oggi e per quella di domani. Il forte vento ha messo in ginocchio anche la Gallura. Per questo, e anche a causa del mare forza 5, il collegamento del traghetto Ichnusa, fra S.Teresa e la Corsica, e’ stato sospeso sin dalle 9 del mattino. Anche il traghetto della Tirrenia ”Vincenzo Florio” Napoli-Palermo non partira’ questa sera. Il vento di libeccio forza 8 ed il mare forza 5 hanno bloccato anche i collegamenti marittimi tra Napoli e le localita’ del golfo. A causa del libeccio con forti raffiche, e’ stata poi annullata la corsa del traghetto da Livorno a Capraia delle 13.30 di oggi. Tra Livorno e provincia sono stati effettuati una quindicina di interventi per grondaie e tegole pericolanti a causa del forte vento. Nei prossimi giorni, oltre alle piogge ed al vento, compariranno, a causa del calo delle temperature, le prime gelate, soprattutto al nord.