Maltempo, rischio alluvione in Calabria e Basilicata: massima allerta tra oggi e domenica

MeteoWeb

16

L’ondata di maltempo che in queste ore sta colpendo l’Italia, si concentrerà a partire da oggi pomeriggio e fino a domenica mattina sulle zone joniche di Calabria e Basilicata, a causa dell’attivazione di tese correnti orientali cicloniche rispetto alla goccia fredda che si dirigerà verso la penisola Iberica tramite la Valle del Rodano. Oggi pomeriggio forti piogge risaliranno tutte le zone joniche di Calabria e Sicilia, con rovesci localmente intensi. Dal tardo pomeriggio in poi le precipitazioni più abbondanti si concentreranno sulla Calabria jonica centro/settentrionale, tra le province di Catanzaro, Crotone e soprattutto Cosenza. Proprio tra Sila e Pollino, coinvolgendo anche la Basilicata sud/orientale, si verificheranno forti piogge nelle stesse zone già duramente colpite dal maltempo nei giorni scorsi, tanto che ieri Schiavonea (vedi foto in basso a destra) ieri è stata completamente allagata da una bomba d’acqua proprio mentre sul litorale di Rossano si verificava uno spettacolare tornado.

Schiavonea ieri
Schiavonea ieri

Tra Sila e Pollino negli ultimi tre giorni sono caduti fino a 150mm di pioggia, e secondo alcune mappe tra stasera e domani potrebbero cadere addirittura 500mm a causa dello “stau” alimentato dalle correnti orientali proprio sui versanti orientali di Sila e Pollino. Il rischio di un’alluvione è grande al punto da tenere la situazione sotto controllo ora dopo ora e minuto dopo minuto. Il territorio è già duramente provato dal maltempo dei giorni scorsi e i fenomeni in arrivo sono davvero intensi.

Per monitorare la situazione meteorologica in diretta seguite le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam. E’ fondamentale per avere un controllo totale sulla situazione meteo minuto per minuto. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.