Meteo Emilia Romagna: massima allerta per stasera, chiuse dighe e moli

MeteoWeb

allerta meteoAllerta maltempo in Emilia Romagna. Lo stato di attenzione per vento e rischio mareggiate sulla riviera romagnola, emanato dalla protezione civile regionale, e’ in corso fino a domani alle ore 13. Intanto a Ravenna, per scongiurare i possibili rischi causati dalle mareggiate sul litorale, il sindaco ha disposto, con un’ordinanza, la chiusura di dighe e moli chiedendo ai cittadini la massima prudenza. In particolare, l’avviso della protezione civile riguarda le province di Bologna, Forli’-Cesena, Rimini, Ferrara e Ravenna. A causa dei forti venti di bora provenienti da nord-est (con possibili raffiche a 93 chilometri all’ora) il mare da mosso tendera’ a rinforzare sino a divenire agitato sotto costa e molto agitato al largo. Si prevede una situazione di criticita’ sulla costa a partire dalle 19 di oggi con un’altezza dell’onda prevista superiore ai tre metri. In mare aperto si avra’ uno stato del mare molto agitato con un’altezza delle onde compresa tra i quattro ed i sei metri. Secondo quanto riportato nell’allerta, nella giornata di oggi potranno determinarsi mareggiate con fenomeni di erosione costiera ed il possibile coinvolgimento degli stabilimenti balneari. Per effetto del vento potra’, inoltre, risultare pericolosa la circolazione stradale, con la caduta di rami e alberi, danni alle strutture di abitazioni ed interruzioni dell’energia elettrica. Il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, ha invitato la comunita’ cittadina a “non accedere assolutamente alle dighe foranee e ai moli di Marina di Ravenna e Porto Corsini e al molo di Casalborsetti; non accedere alle massicciate delle foci di fiumi Lamone, Uniti e Savio; circolare solo se necessario e con particolare prudenza sulle strade lungomare delle localita’ rivierasche”.