Mistero in Bosnia: stagno scompare improvvisamente inghiottito da una voragine [FOTO]

/
MeteoWeb

APTOPIX Bosnia-Pond VanishesA Sanica, un piccolo villaggio nel nordovest della Bosnia-Erzegovina, si moltiplicano teorie e ipotesi dopo che due settimane fa un piccolo stagno circondato da alberi è scomparso, apparentemente inghiottito da una voragine. “Ero seduto qui un giorno prima che succedesse a bere acquavite di prugne e poi c’è stato il panico: pesci saltavano fuori dall’acqua e un grande albero è caduto giù come se qualcuno l’avesse tirato con un gancio“, ha raccontato Cemal Hasan, un abitante del villaggio. Lo stagno aveva circa 20 metri di diametro ed era profondo 8 metri. Adesso ‘l’abisso’, come l’hanno soprannominato i residenti locali, è largo 50 metri e profondo 30 metri, e continua ad allargarsi.
Bosnia-Pond VanishesGli scienziati spiegano che scomparse improvvise di piccoli laghi o stagni non sono un fenomeno raro e sono causate di solito dal prosciugamento di corsi d’acqua sotterranei o da modifiche del drenaggio dovute all’irrigazione. Agli abitanti di Sanica, però, queste spiegazioni non sembrano convincenti. “Potrebbe essere stata – ipotizza Milanko Skrbicuna grotta gigantesca che ha aperto le sue porte, oppure un vulcano“. Secondo un’altra teoria che si fa strada tra i residenti di Sanica, anche se è stata respinta da esperti, pesci avrebbero fatto detonare accidentalmente una delle bombe risalenti alla seconda guerra mondiale che sarebbero state gettate nello stagno da una donna anziana dopo la fine del conflitto. Un’altra spiegazione: il proprietario dello stagno, mancato circa un mese fa, lo ha portato con sé. “Pochi giorni prima della sua morte – racconta Rezak Montanic, un altro abitante di Sanica – Hasan aveva detto: ‘Porterò tutto con me quando morirò’. E così ha fatto“. Per Husein Nanic, invece, sarebbe un segno che la fine è vicina: “Prima del giudizio universale succedono miracoli di ogni sorta“.