Prime nevicate sulle capitali dell’est, fiocchi bianchi su Mosca, Kiev, Budapest e Belgrado

MeteoWeb
Il centro di Kiev dopo una nevicata invernale
Il centro di Kiev dopo una nevicata invernale

L’ondata di freddo che ha portato neve e gelo sull’Italia, con l’ulteriore espansione verso est del promontorio anticiclonico oceanico, si sta estendendo ai Balcani e ai paesi dell’Europa orientale, dove la discesa della massa d’aria artico marittima continentalizzata sta dando luogo alle prime nevicate al suolo. Nelle scorse ore i primi fiocchi bianchi sono caduti in varie capitali dell’est, come Mosca, Kiev, Budapest e Belgrado. Su Kiev nevica debolmente già da ieri, mentre su Mosca, Budapest e Belgrado si sono registrate le prime fioccate a carattere intermittente, prodotte da nubi molto basse (strati e stratocumuli) sviluppatesi sul margine più orientale dell’avvezione fredda, in scivolamento fino alla penisola di Crimea. Nelle prossime ore anche fra Ucraina, Ungheria, Romania, Serbia, Slovenia, Slovacchia e Croazia, il tempo volgerà subito al bello, per l’avanzata verso est di un cuneo anticiclonico, che si dipana dal promontorio anticiclonico azzorriano, disteso con i propri elementi fra Francia, Germania e Polonia. Con questo posizionamento l’alta pressione oceanico continuerà a spingere impulsi di aria molto fredda, per non dire gelida, fino al cuore dei Balcani e alle aree costiere (sul mar Nero) di Romania e Ucraina.