Salute: ecco i cibi che aiutano a combattere i sintomi della depressione autunnale

MeteoWeb

DEPRESSIONE AUTUNNALE - CopiaL’autunno, col suo arrivo, fa sempre discutere di sé , può piacere o meno, tutto dipende dai gusti. Quando le giornate diventano più corte e fredde , con la comparsa delle prime piogge e gli stressanti ritmi lavorativi, molti sono coloro che soffrono di depressione autunnale, meglio noto come disturbo affettivo stagionale, che si manifesta con una serie di sintomi: sonnolenza durante il giorno, difficoltà a svegliarsi dopo lunghe dormite, aumento di fame e di peso. L’alimentazione gioca un ruolo molto importante nel prevenire l’insorgenza del disturbo. Vediamo insieme alcuni alimenti ideali per far rifiorire il buonumore anche con l’arrivo del freddo:

SALMONE PAR - CopiaSalmone, tonno, pescespada, olio di fegato di merluzzo, trota e sardine: pesci ricchi di acidi grassi omega 3. Gli acidi EPA e DHA sono fondamentali per consentire una comunicazione ottimale tra le cellule nervose e garantire la salute del cervello. Proprio per questo, chi non introduce attraverso la dieta livelli adeguati di omega 3 o non mantiene un corretto equilibrio tra questi e gli acidi grassi omega 6, è a maggior rischio di sviluppare stati depressivi. L’esistenza di una correlazione tra omega 3 e depressione viene confermata da una ricerca che ha dimostrato che un regime alimentare equilibrato che comprende 2-3 porzioni di pesce grasso alla settimana, nell’arco di 5 anni riduce le crisi depressive e la loro intensità. Infatti non è certo un caso che gli Eschimesi , consumando molti acidi grassi omega 3, non solo hanno elevati livelli di colesterolo buono, ma anche una concentrazione ridotta di trigliceridi nel plasma. Gli omega 3 hanno molteplici proprietà : abbassano la pressione sanguigna, proteggono dagli ictus causati dalla formazione di grumi di sangue nelle arterie cerebrali, combattono l’artrite reumatoide e l’oesteoporosi, rivelandosi quindi utili anche per la salute delle ossa.

KIWI PAR - CopiaKiwi: secondo lo studio condotto dai ricercatori dell’Università di Otago a Christchurch mangiare 2 kiwi al giorno fa bene alla salute e all’umore, donando una carica energetica all’organismo, dovuta all’ottimizzazione della vitamina C, di cui essi sono ricchi, che aiuta ad attivare un certo numero di enzimi nell’organismo che aumentano i livelli di energia metabolica e di diverse sostanze neurochimiche nel cervello: l’assunzione della vitamina C riduce la sensazione di fatica e aumenta l’energia fisica e mentale, con effetto positivo anche sull’umore.

FRUTTA SECCA PAR - CopiaFrutta secca: è ricca di vitamina E( atiossidante), magnesio, fibre, acidi grassi essenziali che aiutano a mantenere lucido il cervello, contrastando l’affaticamento del corpo. Le noci sono ricche di omega 3 e omega 6 e, oltre a difendere il cuore, le arterie e i neuroni, contenendo molto triptofano, migliorano la qualità del sonno e dell’umore. Le mandorle difendono dallo stress e dall’ansia e facilitano il sonno. I pistacchi contengono tiamina, un toccasana per il buonumore.

MIRTILLI PAR - CopiaMirtilli, more e frutti di bosco sono pieni di antocianine, che hanno un effetto tonificante sul cervello e sul sistema nervoso, pertanto sono molto efficaci nel combattere la depressione stagionale. E’ consigliata una tazza di mirtilli per 2-3 volte a settimana. Ma i mirtilli hanno anche altre proprietà: attivano la microglia ( cellule protettive che si muovono continuamente nel cervello alla ricerca di neuroni danneggiati, placche e agenti infettivi), spronandola a compiere il suo lavoro. Grazie agli antociani, proteggono il sistema vascolare, riducono il rischio di malattie cardiache, migliorano la vita e prevengono le infezioni urinarie.

CAFFE' PAR - CopiaCaffè: secondo uno studio effettuato dai ricercatori della Harvard School of Public Health, pubblicato sulla rivista “Archives of Interal Medicine”, che ha esaminato un campione di 50.000 donne americane per 10 anni, esattamente dal 1996 al 2006. le donne che consumano solo una tazza di caffè a settimana hanno il 15% in più di possibilità di cadere in depressione rispetto alle donne che ne consumano 2-3 al giorno e quelle che ne consumano 4 al giorno sono ancora più avvantaggiate. La caffeina, quinfi, altera in maniera positiva la chimica del cervello, proteggendolo dalla depressione.

Green TeaThe verde: è molto ricco di antiossidanti, amminoacidi e teatina, nota per la sua funzione di ridurre lo stress e l’ansia, migliorando l’umore. Consumato regolarmente, può dare una sensazione di benessere generale, ma la teatina non è solo utile a sollevare l’umore, ma è in grado di aumentare la messa a fuoco, la memoria e la prontezza mentale.

INSALALATA PAR - CopiaInsalata e spinaci: secondo uno studio condotto dall’Università di York, in Gran Bretagna, contenendo acido folico, allontanano la depressione. Più basso è il livello di questa vitamina del gruppo B (esattamente definita B9) , più è alto il rischio di ammalarsi di depressione. Una carenza di questa vitamina nella madre comporta rischi di malformazioni gravissime del feto, quali la spina bifida e l’anencefalia.

CIOCCOLATO PAR - Copia

Cioccolato: grazie alla feniletilamina, un ormone naturale psicoattivo, il cioccolato stimola la produzione di serotonina, endorfine e di anandamide, veri e propri antistress naturali che condizionano le nostre emozioni, gli stati d’animo e il nostro umore. L’anandamide stimola la percezione sensoriale e determina euforia, i flavonoidi favoriscono il flusso sanguigno cerebrale, agendo contro gli stati depressivi . Inoltre, il cioccolato, contenendo magnesio, combatte l’irritabilità e il nervosismo. La teobromina e la caffeina alleviano la stanchezza, favorendo il livello di attenzione e concentrazione del cervello.

Banana: è ricca di vitamina B6 che, in combinazione col triptofano e col magnesio, stimola l’organismo a produrre serotonina, che regola il tono dell’umore e la qualità del sonno, ma occhio a non eccedere col consumo di banane, dato contengono 89 calorie ogni 100 gr di prodotto!