Salute: un italiano su 10 ha la sindrome delle “gambe senza riposo”

MeteoWeb

gambeDolore, crampi notturni, formicolii, scatti involontari e un desiderio irrefrenabile di muovere gli arti inferiori. E’ la ‘sindrome delle gambe senza riposo’, malattia neurologica cronica che compare di solito dopo i 40 anni e affligge il 5-10% della popolazione adulta, soprattutto donne. Ora un nuovo studio, pubblicato su Lancet Neurology, ha provato l’efficacia di un farmaco nei pazienti che sono insensibili alle terapie standard. Ad oggi, spiegano gli esperti, “non esistono cure risolutive ma solo farmaci in grado di attenuarne i sintomi. Quattro pazienti su 10 pero’ non rispondono ai trattamenti di prima linea, altri devono sospenderli a causa degli effetti collaterali”. Lo studio appena pubblicato ha dimostrato che in questi ultimi pazienti l’associazione ossicodone/naloxone ha una “significativa efficacia e tollerabilita’, a breve e a lungo termine, nei soggetti con sintomatologia severa”. Lo studio ha coinvolto 304 pazienti in 55 centri europei (Austria, Germania, Spagna e Svezia). “Gia’ dopo i primi 3 mesi di terapia, il 67% dei pazienti trattati con ossicodone/naloxone dichiarava un miglioramento significativo anche nella qualita’ della vita e del sonno, mentre un 42% era ormai asintomatico o con sintomi clinicamente non rilevanti”.