Satellite GOCE, l’esperto: “è normale che stia precipitando, ha fatto una missione importante”

MeteoWeb

GOCE_in_orbit_node_full_imageLa caduta di Goce, dei suoi frammenti sulla Terra, non ci sorprende, il satellite ha dovuto ‘lavorare’ in un’orbita molto bassa, all’incirca a 260 km di altezza dal nostro pianeta“. Ad affermarlo e’ l’astrofisico Marcello Fulchignoni, planetologo dell’Osservatorio di Parigi, intervistato dall’Adnkronos. “Il fatto che Goce stia cadendo sulla Terra -spiega Fulchignonie’ abbastanza naturale quindi per la missione in cui era impegnato. Una missione che richiedeva orbite molto basse per garantire alta precisione delle osservazioni, permettendo cosi’ di ricostruire il campo gravitazionale globale della Terra in maniera dettagliata come mai prima“.
New_GOCE_geoidPer fare questo -conclude il planetologo, professore emerito all’Universita’ di Parigi- Goce era stato posto in orbita bassa“. Lanciato nel 2009, Goce (Gravity Field and steady-state Ocean Circulation Explorer) e’ stato il primo satellite a fornire la mappa del campo gravitazionale della Terra. Lungo 5,3 metri e pesante una tonnellata, per la sua forma aerodinamica, quasi a freccia, Goce e’ ribattezzato la ‘Ferrari dello spazio’. La sua corsa e’ finita il 21 ottobre scorso, quando il suo motore a ioni si e’ fermato. Gia’ venerdi’ 8 novembre Goce si trova a quota 170 chilometri e l’impatto con l’atmosfera e’ previsto alla quota di circa 80 chilometri. In quel momento il satellite andrà in frantumi e la maggior parte dei suoi frammenti bruceranno nell’impatto violentissimo con l’atmosfera terrestre. I frammenti diretti sulla Terra potrebbero rappresentare circa il 20% della massa del satellite, per un totale di 40 o 50 e con peso complessivo possibile compreso fra 200 e 250 chilogrammi.