Spazio: Luca Parmitano pronto al rientro. Chiuso il portello della Soyuz

MeteoWeb

Soyuz TMA-22 interiorL’astronauta Luca Parmitano e’ pronto per rientrare al termine della sua lunga missione: dopo i saluti e gli abbracci con i colleghi che resteranno sulla Stazione Spaziale, e’ stato chiuso il portello della navetta russa Soyuz, che portera’ l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) a Terra insieme al comandante russo Fyodor Yurchikhin e alla collega americana Karen Nyberg. A bordo della Soyuz Tma-09M c’e’ anche la torcia olimpica dei giochi invernali in programma nel febbraio 2014 in Russia, a Sochi. Gli astronauti sono entrati nella Soyuz dopo la cerimonia del passaggio di consegne fra il comandante della spedizione 37, Fyodor Yurchikhin, e il comandante della Spedizione 38, Oleg Kotov. In qualita’ di comandante della Soyuz, Yurchikhin occupa il seggiolino centrale della navetta; come nel viaggio di andata Luca Parmitano siede alla destra del comandante con la qualifica ingegnere di bordo e co-pilota. A sinistra Karen Nyberg con la qualifica di ingegnere di bordo. Mentre per Yurchikhin e’ il terzo viaggio di rientro su una Souyz, per Parmitano e Nyberg e’ la prima esperienza del genere. L’astronauta americana, infatti, aveva affrontato il rientro a Terra solo a bordo dello Shuttle. Per Parmitano e’ ovviamente il primo rientro in assoluto dallo spazio. Intorno alla mezzanotte e’ previsto il distacco della navetta dalla Stazione Spaziale. Iniziera’ cosi’ il viaggio di ritorno verso la Terra, che portera’ la navetta ad atterrare nella steppa del Kazakhstan.