Ufo avvistato a Torino: le FOTO e l’analisi degli esperti

/
MeteoWeb

ufo3Domenica 10 novembre nei cieli di Torino è stato avvistato un ufo, come ha riportato in questa pagina il giornale locale Torino Free. Il dott. Angelo Carannante, esperto del settore nonchè Presidente del C.UFO.M. – Centro Ufologico Mediterraneo, ci ha inviato un commento tecnico unitamente a n. 3 immagini di avvistamenti simili indagati dal C.UFO.M.

L’avvistamento di Torino non mostra fotografie molto valide. Già il fatto di avere usato una compatta la dice lunga: apparecchio fotografico non eccelso. I fenomeni di rifrazione possono essere tanti, specie se lo scatto è stato effettuato con fonti luminose nei dintorni, fotocamere non all’altezza e “fotografi” inesperti. Nell’archivio del C.UFO.M. abbiamo diversi casi che vi somigliano, per cui una qualche risposta si può anche abbozzare anche se come sempre ribadisco in questi casi, occorrerebbero gli originali delle foto che, se ne fossimo in possesso, permetterebbero di esprimere un nostro giudizio in pochi giorni. Dicevo di casi simili. Invio a codesto spettabile sito tre immagini dal nostro fornitissimo archivio relative a foto scattate a Pietrelcina (Benevento) e Vignanello (Viterbo). Innegabilmente vi sono delle similarità. Non dimentichiamo che un certo ruolo potrebbe svolgerlo l’inevitabile movimento della mano che in rapporto alla distanza dell’oggetto si amplifica. Ci si chiederà come mai per le stelle, che pure si vedono, non si veda ugualmente questo effetto che vediamo invece per l’ovni. Il punto è che l’oggetto è più vicino e potrebbe essere in movimento, così come ha dichiarato il testimone, per cui si ha un effetto combinato. Cosa potrebbe essere? Non escludo un detrito spaziale visto che nell’ orbita terrestre ce ne sono una miriade. O forse un pianeta: in diverse ore della notte sono visibili alcuni pianeti. Difficile è pensare ad un meteorite., perché non mi sembra di ravvisare scie di sorta. Dalle foto pubblicate è difficile per non dire impossibile verificare la zona del cielo immortalata. E poi ci chiediamo: da quelle parti transitano velivoli? Le forme degli oggetti in movimento risultano distorte: al Centro Ufologico Mediterraneo sono capitati tanti casi in cui degli insetti o velivoli appaiono addirittura sferici a causa dei detti fenomeni distorsivi causati da tanti fattori tra cui la velocità dell’oggetto. Non è da escludere un ufo, nel senso proprio del termine, che effettua delle manovre velocissime che addirittura l’obbiettivo della fotocamera e l’otturatore non riescono a seguire cioè a fermare in quell’istante impedendoci di conoscere la vera forma. Di conseguenza, potrebbe essere stato fotografato un oggetto con manovre impossibili per i velivoli terrestri. Altra ipotesi è che potrebbe essersi trattato di polvere o qualche impurità sull’obbiettivo, possibilità contraddetta tuttavia dalle dichiarazioni del testimone che sembra abbia visto l’oggetto volante non identificato muoversi. Le analisi degli ovni non sono mai semplici ed indubbiamente il compito degli ufologi è sempre arduo.