Allarme valanghe, Meteomont: “troppa superficialità nell’affrontare la montagna”

MeteoWeb

valanghe3“Serve una maggiore sensibilizzazione di chi vive la montagna, che viene affrontata con troppa superficialita’. Le uscite vanno organizzate e non improvvisate”. Lo sottolinea all’Adnkronos Vincenzo Romeo, direttore di Meteomont, servizio nazionale di previsione neve e valanghe del Corpo Forestale dello Stato. Prima di avventurarsi in montagna “bisogna verificare il bollettino quotidiano – raccomanda Romeo – e poi decidere se uscire. Se il livello di pericolo e’ tra 4 e 5, che e’ il massimo grado di allerta, non bisogna farlo”. A giudizio di Romeo “non c’e’ il giusto grado di educazione per quanto riguarda la montagna, si ignorano le regole e si esce comunque andando incontro a gravi incidenti. La valutazione del pericolo valanghe e’ molto difficile per chi non ha conoscenza tecnico-scientifica”. Proprio per divulgare al massimo le notizie del servizio Meteomont sulla situazione in montagna, “stiamo lavorando, con la Protezione Civile, ad una normativa che uscira’ a breve e dara’ gli indirizzi operativi ai comuni”. Questi ultimi ”dovranno garantire la divulgazione dei bollettini a tutte le strutture turistiche e impianti di risalita. Perche’ – conclude il direttore di Meteomont – e’ necessario prevenire le tragedie della montagna attraverso la divulgazione delle notizie”.