Allerta Meteo, il Centro Epson: “ciclone molto intenso, anche domani piogge e temporali al centro/sud”

MeteoWeb

C_109_articolo_4548_lstParagraph_paragrafo_0_upiImgL’intenso ciclone mediterraneo (perturbazione n.10 di novembre) che sta interessando la nostra Penisola anche domani porterà la pioggia su molte regioni del Centrosud, anche di forte intensità soprattutto sul versante tirrenico e in Sardegna, mentre i mari attorno al nostro Paese saranno ancora spazzati da venti burrascosi; al Nord invece il tempo rimarrà bello. Tendenza a un graduale miglioramento nei giorni successivi: martedì ampie schiarite nelle regioni centrali e mercoledì anche in gran parte del Sud, con residui fenomeni solo tra Calabria e Sicilia. Lo prevede il Centro Epson Meteo.
C_109_articolo_4548_lstParagraph_paragrafo_1_upiImgPrevalenza domanidi cielo sereno o poco nuvoloso al Nordovest e nel Triveneto, ancora molte nuvole invece sul resto d’Italia: nel corso del giorno piogge diffuse su regioni centrali adriatiche, Puglia, Basilicata, Campania, Sardegna e, a carattere più isolato, anche su Lazio, Calabria e Sicilia;possibili rovesci intensi, con il rischio di nubifragi, su basso Lazio, Campania e Sardegna, mentre abbondanti nevicate sono attese sul versante adriatico dell’Appennino oltre 1200-1400 metri. Venti forti su tutti i mari, con possibili mareggiate soprattutto sul versante adriatico investito da violenti venti nord-orientali. Temperature massime quasi ovunque in leggero aumento. Attenzione anche domani mattina ai valori sottozero al Nord: previsti ad esempio -4 gradi a Cuneo, -3 gradi ad Aosta, Brescia, Novara, -2 gradi a Torino, Piacenza,Bolzano, Trento, -1 gradi Milano, Verona e 0 gradi per Bergamo, Bologna e Udine.
C_109_articolo_4548_lstParagraph_paragrafo_2_upiImgDiverse le regioni nella morsa di questo nuovo ciclone: Calabria, Sicilia orientale e occidentale, Basilicata, Abruzzo, Puglia, Molise colpite in maniera molto forte. Gli accumuli di pioggia nell’intero episodio potrebbero essere compresi tra i 100 e i 200 mm, quantità di pioggia che normalmente si raggiunge in 2-3 mesi. Ci sarà quindi il rischio di nubifragi, esondazioni e alluvioni lampo (flash floods). A complicare la situazione i venti che in queste zone venti burrascosi con raffiche fino a 80-100 Km/h. Martedì riprenderà a piovere in maniera intensa in Calabria, soprattutto nei settori ionici con fenomeni localmente abbondanti. Tempo molto instabile in Sicilia con piogge e rovesci nel nord e nell’est della regione. Nella prima parte della giornata ci saranno piogge anche in Puglia meridionale e Basilicata con tendenza poi a un miglioramento. Verso sera le piogge si attenueranno anche nel nord della Calabria. Nel resto del Sud, Sardegna e Medio Adriatico,avremo nuvole alternate al sole; in mattinata sarà possibile qualche piovasco nel sud-est della Sardegna e sulla bassa Campania.
C_109_articolo_4548_lstParagraph_paragrafo_3_upiImgVenti al Sud da moderati a forti. Le temperature massime saranno in lieve calo al Sud. Mercoledì il tempo migliorerà anche in Calabria e Sicilia. Venti in attenuazione e temperature massime in lieve aumento mentre i rasserenamenti faranno calare le minime al Centronord.Giovedì tempo buono in tutta Italia con temperature nella norma. Tra martedì e giovedì clima particolarmente mite in montagna e in collina alNord con temperature ben al di sopra delle medie. Lo zero termico si porterà a 3000 metri. Per il fine settimana dell’Immacolata l’Italia al momento pare venga investita da un nucleo di aria gelida di origine artica che porterebbe a una forte diminuzione delle temperature e venti intensi settentrionali. Gli effetti in termini di precipitazioni sono da valutare; seguiranno aggiornamenti.L’intenso ciclone mediterraneo (perturbazione n.10 di novembre) che sta interessando la nostra Penisola anche domani porterà la pioggia su molte regioni del Centrosud, anche di forte intensità soprattutto sul versante tirrenico e in Sardegna, mentre i mari attorno al nostro Paese saranno ancora spazzati da venti burrascosi; al Nord invece il tempo rimarrà bello. Tendenza a un graduale miglioramento nei giorni successivi: martedì ampie schiarite nelle regioni centrali e mercoledì anche in gran parte del Sud, con residui fenomeni solo tra Calabria e Sicilia.