Allerta Meteo, “Tempesta di Natale”: mappe e previsioni dell’aeronautica militare per i prossimi giorni

/
MeteoWeb

01Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, lunedì 23 dicembre 2013. Nord: estesa copertura nuvolosa un po’ su tutte le regioni con piogge su Levante Ligure ed in forma piu’ isolata tra il settore occidentale dell’Emilia-Romagna e la Lombardia meridionale. Dalla sera i fenomeni tenderanno ad essere lievemente piu’ diffusi interessando anche il resto della Lombardia ed i settori piu’ settentrionali del Piemonte e del Triveneto. Al primo mattino e dopo il tramonto nebbie diffuse attese sulle aree pianeggianti specie centro-orientali. Centro e Sardegna: iniziali ampie schiarite saranno seguite da aumento della nuvolosita’ alta e stratiforme. Annuvolamenti piu’ consistenti attesi sulla Toscana saranno accompagnati da qualche pioggia o rovescio, soprattutto sulla parte settentrionale della regione. Le nubi tenderanno ad aumentare anche sulla Sardegna durante la seconda parte della giornata e porteranno piogge sparse sulla parte meridionale dell’isola. Sud e Sicilia: tempo stabile ma con spesse velature di passaggio su tutte le regioni. In particolare la nuvolosita’ risultera’ localmente piu’ consistente sull’isola con qualche debole precipitazione sui settori ionici a fine giornata. Temperature: valori minimi in tenue generale aumento; massime in lieve diminuzione al Centro e sui settori alpini; stazionarie sul resto del territorio. Venti: deboli orientali al Sud ma con decisi rinforzi sulla Sicilia, con particolare riferimento al settore meridionale dell’isola; deboli di direzione variabile sul resto del territorio con tendenza a divenire deboli meridionali ed a rinforzare nottetempo sulla Liguria. Mari: molto mossi lo Ionio centro-meridionale e lo Stretto di Sicilia; mosso il Tirreno settore Ovest e dalla sera-notte il Mar Ligure; poco mossi i rimanenti mari.

02Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. MARTEDI’ 24 DICEMBRE Nord: nuvolosita’ in decisa intensificazione su tutte le regioni ad iniziare da quelle occidentali, con precipitazioni da sparse a diffuse dapprima su Liguria, Valle d’Aosta e Piemonte e dal pomeriggio-sera sul resto del Nord, ad eccezione del settore orientale dell’Emilia-Romagna. I fenomeni, nevosi sulle zone alpine centro-occidentali a quote al di sopra dei 1200-1400 metri, tenderanno a risultare di forte intensita’ sulla Liguria nel corso della nottata. Centro e Sardegna: qualche nube e qualche pioggia sulla Toscana mentre ampi spazi sereni saranno presenti sul resto delle regioni peninsulari. La nuvolosita’ tendera’ pero’ ad aumentare verso la fine della giornata, interessando anche la Sardegna e poi tutte le regioni tirreniche, l’Umbria e le zone interne di Marche ed Abruzzo con piogge o rovesci sulla Toscana e sulle coste laziali. Sud e Sicilia: piu’ nubi sul settore orientale della Sicilia e sulle regioni ioniche, fino al Salento, con piogge sparse associate. Prevalenza di spazi sereni sul resto del Meridione ma con tendenza ad aumento delle nubi a fine giornata sulle regioni tirreniche. Deboli piogge attese nottetempo lungo le coste campane. Temperature: minime in lieve diminuzione al Centro-Sud ed in aumento sulla Liguria e sui settori alpini; massime in tenue calo al Nord-Ovest e sulle regioni tirreniche; in genere stazionarie altrove. Venti: da deboli a moderati orientali o nord-orientali sulla Sicilia e le regioni ioniche; inizialmente deboli meridionali sul resto del territorio ma con tendenza a rinforzare decisamente tra Sardegna, Liguria, Toscana, Lazio e regioni dell’alto Adriatico durante la seconda parte della giornata. Mari: molto mosso lo Ionio; da poco mossi a mossi gli altri mari con tendenza a divenire molto mossi il Mare di Sardegna, il Mar Ligure e l’alto Tirreno nottetempo.
05MERCOLEDI’ 25 Condizioni all’insegna di deciso maltempo dapprima su tutte le regioni settentrionali e poi tra Sardegna e regioni peninsulari. Le precipitazioni risulteranno nevose sulle aree alpine al di sopra dei 1200 metri con quota neve in ulteriore aumento. I fenomeni sempre piu’ diffusi risulteranno intensi tra Liguria, settore occidentale dell’Emilia-Romagna, Lombardia, su tutto il settore alpino e prealpino centro-orientale e sulla Toscana, specie sul settore settentrionale della regione. Parziale miglioramento dalla notte sul Nord-Ovest. Le nubi aumenteranno rapidamente anche sul resto del territorio con piogge da sparse a diffuse su Sardegna, Lazio, Umbria e zone interne di Marche ed Abruzzo e sulla Campania centro-settentrionale. Nella notte, pero’, si assistera’ ad una amplificazione dell’intensita’ delle piogge e dei rovesci tra Lazio, Umbria ed Abruzzo. Il maltempo sara’ preceduto ed accompagnato da venti meridionali molto forti dapprima tra Sardegna, regioni di Nord-Ovest e settore tirrenico centro-settentrionale e dal primo pomeriggio sul resto del Paese con mari tutti da agitati a molto agitati. GIOVEDI’ 26 I venti decisamente forti accompagneranno il maltempo che tendera’ a trasferirsi verso le regioni meridionali soprattutto sul basso Tirreno, dove i fenomeni risulteranno intensi, su Sicilia e sulle regioni ioniche. In mattinata e primo pomeriggio pero’ le precipitazioni tenderanno ad interessare ancora il Nord-Est e le regioni centrali in modo ancora diffuso per poi attenuarsi verso la fine della giornata. Dal primo pomeriggio si assistera’ ad un deciso miglioramento ad iniziare dalle regioni nord-occidentali. VENERDI’ 27/SABATO 28 Residuo maltempo al Meridione e tempo sostanzialmente stabile sul resto del Paese, pur in presenza di un po’ di nuvolosita’ che si fara’ sentire soprattutto sulle zone alpine, sulla Sardegna e sulla Sicilia. Sabato nuovo generale aumento delle nubi con precipitazioni da sparse a diffuse ad iniziare dalle regioni settentrionali.