Ambiente: aumentano le tasse, ma solo l’1% viene destinato alla sicurezza del territorio

MeteoWeb

AmbienteIn Italia aumentano le tasse ambientali, passate dai 22,3 miliardi di euro del 1990 ai quasi 44 miliardi del 2011, eppure solo l’1% di questa somma viene destinato alla sicurezza del territorio. Sono solo alcuni dei dati della ricerca effettuata dall’Ufficio studi della Cgia di Mestre su dati Istat. Per l’associazione, dunque, sostenere che questi disastri ambientali, come l’ultima alluvione avvenuta in Sardegna, accadono anche perche’ non ci sono le risorse finanziarie disponibili per la tutela e la manutenzione del nostro territorio “risulta difficile, soprattutto a fronte dei 43,881 miliardi di euro che vengono incassati ogni anno dallo Stato e dagli Enti locali dall’applicazione delle imposte ambientali, di cui il 99% finisce per coprire altre voci di spesa”. “I soldi ci sono, peccato che ormai da quasi un ventennio vengano utilizzati per fare altre cose”, punta il dito il segretario, Giuseppe Bortolussi. “La mancata prevenzione e sicurezza del territorio soffoca il Pil – aggiunge Gian Vito Graziano, presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi – e produce debito pubblico. Si pensi che solo negli ultimi 3 mesi le diverse regioni colpite dalla scure del dissesto idrogeologico hanno dovuto contare immensi danni all’agricoltura, alle imprese e dunque alla nostra economia. E’ necessario un cambio di tendenza, con coraggio e intraprendenza”.