Capodanno: 5 milioni di chili di lenticchie a tavola per il cenone di stasera

MeteoWeb

cotechino-e-lenticchieCinque milioni di chili di lenticchie sulle tavole delle famiglie per festeggiare Capodanno, con un aumento del 10% rispetto a un anno fa. Lo sostiene la Confederazione italiana agricoltori, secondo cui “è corsa all’ultimo sacchetto di lenticchie. Gli italiani non possono farne a meno per salutare il vecchio anno e accogliere quello nuovo, ma certo con la crisi e la necessità di risparmiare è davvero boom per il legume simbolo di Capodanno, così come per gli altri prodotti della tradizione come zampone e cotechino”.
“Rosse o verdi, piccole o grandi – spiega la Cia – le lenticchie restano assolutamente a buon mercato e le famiglie ne consumeranno il quantitativo super di oltre 5 milioni di chili, con un aumento del 10% sullo stesso periodo dell’anno scorso”. “Durante il cenone di San Silvestro – afferma la Cia – ben nove italiani su dieci assaggeranno le lenticchie, per gola e tradizione. Il consumo pro-capite sarà pari a 20-30 grammi, e solo il 9% non le mangerà per intolleranze o per gusto personale”. Zamponi e cotechini, invece, “quest’anno costeranno anche di meno, per merito delle tante offerte e promozioni della grande distribuzione organizzata, e gli italiani ne serviranno complessivamente in tavola quasi 2,5 milioni di chili, con un incremento del 5% e una preferenza più marcata per il cotechino, scelto in due casi su quattro”. Più in generale, dicono gli agricoltori, “le famiglie opteranno per una tavola di Capodanno anticrisi, scegliendo prodotti del luogo e contenendo il budget medio tra i 20 e i 24 euro a persona, complici anche i rincari in arrivo nel 2014, tra Iva, aliquote e carburanti”. Saranno più di tre italiani su quattro a festeggiare tra le mura domestiche, con parenti e amici, spendendo in totale quasi 1,3 miliardi di euro. “E ad accompagnare i piatti della tradizione – conclude la Cia – ci saranno le immancabili bollicine, nel 95% dei casi tricolori: con lo scoccare della mezzanotte, infatti, saliranno a 76 milioni le bottiglie di spumante stappate durante le festività di fine anno”.