Cina, secondo Greenpeace migliaia di morti l’anno per colpa delle centrali a carbone

MeteoWeb

ProtKyoto centrali carboneSecondo uno studio commissionato da Greenpeace, in Cina le emissioni delle centrali a carbone sono responsabili di oltre 250mila decessi prematuri registrati nel 2011. Stando allo studio, condotto dall’esperto americano di inquinamento Andrew Gray, nel Paese sono 570 le nuove centrali la cui costruzione è in atto o è stata pianificata. Se queste centrali verranno realizzate, saranno responsabili di altre 32mila morti premature ogni anno. Il carbone è la principale fonte energetica della Cina, che brucia circa la metà di tutto il carbone consumato nel mondo.