Da Sibari a Kaulonia: i tesori archeologici della Calabria minacciati dal maltempo, gara di solidarietà su facebook

MeteoWeb

metapontoDal nord al sud della regione il patrimonio archeologico della Calabria e’ ricco di tesori e di testimonianze legate al periodo magno greco e non solo, con dieci fra parchi e musei. Purtroppo, pero’, le aree archeologiche mostrano tutta la loro fragilita’ e la loro solitudine quando si registrano condizioni di maltempo. I danni subiti dal sito archeologico dell’antica Kaulonia, a Monasterace Marina, nel reggino, non sono un caso isolato. A gennaio di quest’anno un altro sito, quello di Sibari, nel cosentino, era stato danneggiato a causa dell’esondazione del fiume Crati. A Sibari ora, a distanza di circa un anno, la situazione e’ tornata alla normalita’.
sibari01Nell’area degli scavi sono state allestite pompe aspiranti di superficie per rimuovere le pozzanghere che si creano in occasione delle piogge. Per l’esondazione del fiume Crati, che provoco’ l’allagamento dell’area archeologica di Sibari, la Procura della Repubblica di Castrovillari ha emesso di recente 40 avvisi di proroga delle indagini. I reati ipotizzati a carico degli indagati sono omissione di atti d’ufficio, danneggiamento colposo, invasione di terreni, danneggiamento di beni culturali e realizzazione di opere in assenza di autorizzazione. Nei mesi successivi sono stati compiuti notevoli sforzi per fare defluire l’acqua che si era accumulata. Le campagne di scavi che si sono succedute nel corso degli anni hanno portato alla luce reperti riferibili alle tre citta’ sorte in quei luoghi. Sybaris, antica polis magno greca, realizzata nel 720 a.C. e distrutta nel 510 a.C. dai crotoniani; Thurii, fondata nel 443 a.C. dai sibariti che, dopo la distruzione di Sybaris, non si erano dispersi, e infine, nel 194 a.C., sullo stesso sito dove erano state edificate Sybaris e Thurii, la citta’ romana di Copia. Sui danni subiti dal sito archeologico di Monasterace, intanto, si aperta una vera e propria gara di solidarieta’ su Facebook dove sono stati raccolti gia’ decine di messaggi e interventi.