Eccezionali nevicate nel Cadore, è emergenza: alberi caduti in strada

MeteoWeb

CadoreLe abbondanti nevicate, specie nella parte alta della provincia di Belluno, stanno creando notevoli disagi e le stazioni del Soccorso alpino da questa mattina operano in supporto alle amministrazioni comunali. A Pieve di Cadore il sindaco ha chiesto l’intervento delle squadre per liberare dagli alberi caduti sulla sede stradale la statale verso il Comelico e i soccorritori hanno ripulito dalle piante al suolo anche le strade a Valle di Cadore. La rete di telefonia mobile in uso al Soccorso alpino non copre in questo momento molte aree dell’Alto Bellunese: le stazioni comunicano attraverso le radio. Diversi comuni sono in black out da corrente elettrica. A chi si mette in viaggio si consiglia la massima prudenza, ricordando che gli apporti nevosi a 2000 metri stanno superando anche i 100 centimetri. Il pericolo valanghe e’ forte, grado 4. Nelle situazioni piu’ esposte sono possibili grandi valanghe. Sono stati proprio gli alberi caduti, finiti sui fili dell’alta tensione, ad aver provocato l’interruzione della corrente elettrica in alcune aree del bellunese. Uno di questi e’ finito sopra una casa a Santo Stefano di Cadore. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco per evitare danni alle persone. Sono piu’ di venti le squadre impegnate, insieme ai volontari, nelle opere di soccorso.