Maltempo, abbondanti nevicate in Piemonte: adesso è allarme-valanghe

MeteoWeb

sestriereDopo le abbondanti nevicate sulle montagne piemontesi nel giorno di Natale, viene segnalato pericolo di valanghe fino al grado 4 (forte) su una scala di 5. In particolare, le abbondanti precipitazioni si sono avute sul Verbano e sulle zone al confine con la Liguria. Oltre i 1500 m vi sono stati apporti nevosi di oltre 65 – 75 cm sulle Alpi Lepontine, 20 e 30 cm sulle Alpi occidentali con oltre 50 cm nell’area di Bardonecchia (Torino). Nella giornata di ieri i venti sono stati molto forti dai quadranti meridionali con raffiche di 29,7 m/s a Capanne di Cosola (Al), 28,4 m/s a Ponzone Bric Berton (Al) e 26,3 m/s a Colle S. Bernardo (Cn). I corsi d’acqua a sud del Po, segnala la protezione civile della regione, sono in generale crescita al di sotto della soglia di attenzione. Ci sono stati locali superamenti delle soglie di attenzione nell’Erro a Cartosio (AL) e nell’Orba a Basaluzzo (Al). Sono attese condizioni locali di criticita’ sul reticolo idrografico secondario a sud del Po. Tempo ancora instabile e’ previsto per buona parte della giornata di S. Stefano, con picchi di precipitazioni piu’ intensi sul nord Piemonte e al confine con la Liguria. La quota delle nevicate rimane abbastanza alta intorno ai 1000 – 1100 m a nord e 1700 m a sud. Dal pomeriggio-sera e’ atteso un rinforzo di venti per locali condizioni di foehn nelle vallate alpine nord-occidentali. In Piemonte si prevede poi cielo sereno venerdi’, ma freddo al primo mattino, con temperature minime in brusco calo, intorno agli zero gradi ed un nuovo moderato peggioramento del tempo nella giornata di sabato.