Maltempo: turisti bloccati dall’eccezionale nevicata in Trentino Alto Adige, passi chiusi

MeteoWeb

cortina02Doveva essere una tranquilla e spensierata giornata di trasferimento dalla citta’ alle localita’ di montagna, invece quella di Santo Stefano 2013 si e’ trasformata in un’avventura indimenticabile. Strade interrotte per frane ma soprattutto per alberi abbattuti, passi chiusi e disagi alla circolazione, cosi’ sono stati ‘accolti’ migliaia di turisti in Alto Adige. In serata, anche se in alcune zone l’intensita’ delle nevicata e’ leggermente diminuita, i disagi sono ancora molti. Almeno duecento sono le persone rimaste bloccate dalla neve sulla strada che collega San Candido con Sesto Pusteria. Infatti, la statale 52 e’ stata chiusa per motivi di sicurezza e i turisti sono stati fermati e quindi non hanno potuto raggiungere la struttura alberghiera prenotata. La Protezione civile ha istituito un’unita’ di crisi e presso la ‘Casa della cultura’ di San Candido e’ stato allestito un servizio mensa.
BardonecchiaI vacanzieri rimasti bloccati sono stati fatti pernottare, con non poche difficolta’ di disponibilita’, negli alberghi della zona di San Candido, Dobbiaco e Villabassa. La neve che ha causato danni alle linee elettriche, lasciando molte localita’ senza corrente, ha costretto l’annullamento di due partite del massimo campionato italiano di hockey su ghiaccio. I problemi di fornitura elettrica, oltre alle strade innevate, non ha consentito lo svolgimento delle partite Cortina – Asiago a Cortina e Fassa – Milano ad Alba di Canazei. A Fiera di Primiero in Trentino la Ski Sprint di sci nordico e’ stata annullata causa la pioggia. In provincia di Bolzano ben dodici sono le strade interrotte per le conseguenze della copiosa nevicata iniziata nelle prime ore della giornata di Santo Stefano. Il limite delle nevicate nel corso della giornata e’ sceso fino a 600 metri portando anche un metro centimetri di neve fresca (zona Val d`Ultimo e Brennero). Mediamente i fiocchi bianchi hanno raggiunto tra i 40 ed i 50 centimetri. L’ufficio idrografico provinciale altoatesino ha diramato un bollettino con ‘forte’ pericolo di valanghe, pari al grado 4 con un massimo di 5. Cio’ significa che il distacco della massa nevosa e’ possibile con debole sovraccarico. In alcune situazioni potrebbero staccarsi spontaneamente slavine di medie-grandi dimensioni. Sull’autostrada ‘A22 del Brennero’ sul tratto tra Vipiteno ed il passo del Brennero nevica dalla scorsa notte ma senza creare difficolta’ alla viabilita’. Per tutta la giornata di domani resteranno chiuse la statale 44 bis tra Corvara in Passiria e Belprato, la statale 51 ‘Alemagna’ tra Dobbiaco e Cortina d’Ampezzo, la statale 241 di passo Costalunga dopo Nova Levante, la statale 52 da San Candido a passo Monte Croce Comelico e la statale tra Misurina e Cortina. In Alto Adige diverse le provinciali chiuse. Causa il forte pericolo di valanghe sono chiusi i passi Giovo, Pennes, Gardena, Sella, Pordoi, Falzarego, Valparola, Fedaia e San Pellegrino. Chiusura invernale per i passi Stelvio, Rombo e Stalle.