Maltempo, uomo morto in Calabria: un finanziere ha provato a salvarlo tuffandosi in mare

MeteoWeb

mareggiata Calabria ionicaNonostante il mare grosso un finanziere della motovedetta non ha esitato a tuffarsi in mare per cercare di salvare le due persone (genero e suocero) travolte da un’onda del mare mentre stavano pescando alla foce del fiume Crati, tra Sibari e Corigliano Calabro, nel cosentino. Il finanziere era a bordo della motovedetta che si trovava a poca distanza da dove e’ avvenuto i due sono stati travolti dall’ onda del mare. Il militare e’ riuscito a recuperare le due persone ma per Gianfranco Buonofiglio, di 28 anni e non 30 come era stato reso noto inizialmente, non c’e’ stato nulla da fare ed e’ morto poco dopo. Il suocero del ventottenne, Lorenzo Fusaro, di 51 anni, e’ stato portato all’ospedale di Rossano dove si trova in stato di choc. A dare l’allarme e’ stato un ragazzo che stava anch’egli pescando a poca distanza dal luogo dove e’ avvenuto l’incidente. Il ragazzo ha allertato la Capitaneria di porto che ha predisposto tempestivamente i soccorsi. Sul posto e’ intervenuta anche una motovedetta della Guardia costiera. Al momento dell’incidente c’era mare mosso e l’onda e’ arrivata in modo improvviso travolgendo le due persone. Sul luogo e’ intervenuto il Pm di turno della Procura della Repubblica di Castrovillari.