Sabato riapre il Parco Reale della Reggia di Caserta dopo i danni provocati dal ‘Super-Ciclone’

MeteoWeb

Reggia di CasertaRiaprira’ sabato 7 dicembre il Parco Reale della Reggia di Caserta chiuso da lunedi’ a causa del maltempo registratosi nel weekend, quando il forte vento provoco’ la caduta di circa 50 alberi all’interno dei giardini, determinando peraltro enormi disagi anche al capoluogo tanto da costringere il sindaco a chiudere le scuole lunedi’ 2 dicembre. E’ quanto rende noto la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Caserta e Benevento che comunica di aver disposto “l’immediata rimozione delle piante cadute per rendere nuovamente fruibili i percorsi di visita e la riapertura e’ prevista per la giornata di sabato 7 dicembre”. “Anche la Sala del Presepe – fa sapere la Soprintendenza – e’ visitabile”; nel locale che lo ospita, il forte vento aveva provocato la rottura dei supporti di una grande finestra che si era aperta facendo finire sul pavimento il materiale accumulatosi sul davanzale, tra cui molta polvere e altri frammenti di muro. Restano invece ancora al palo i lavori di restauro della facciata principale della Reggia, transennata da fine settembre 2012 dopo due crolli avvenuti dal cornicione, mentre non e’ ancora operativa la Sovrintendenza Speciale voluta dal ministro Bray e prevista dal decreto Legge del 2 agosto scorso (convertito il 2 ottobre) che accorpera’ la Reggia al Polo Museale Napoletano con l’importante previsione dell’autonomia finanziaria per il monumento vanvitelliano che dovrebbe consentire di avere a disposizione molte piu’ risorse per la manutenzione ordinaria, se si considera che ogni anno la Reggia guadagna solo con i biglietti di ingresso tra 1,5 e 2 milioni di euro.