Scienza: gli hobbit vincono sugli orchi grazie alla vitamina D

MeteoWeb

the-hobbitGli hobbit del “Signore degli Anelli” riescono a sconfiggere sempre eserciti di orchi e troll grazie alla vitamina D. A dirlo un curioso studio comparso sul The Medical Journal of Australia, che propone la tesi secondo cui il bene trionfa sempre nella letteratura fantasy perche’ i cattivi sono sempre privi di sole e mangiano male. Importante per l’apporto di calcio e fosfati, la vitamina D puo’ essere sintetizzata nella pelle con una adeguata esposizione alla luce ultravioletta e si trova anche in alimenti come formaggio, tuorlo dell’uovo e pesce azzurro. Una carenza di vitamina D, come quella che potrebbe verificarsi in chi vive in caverne buie e chi si nutre di carne umana, potrebbe comportare debolezza scheletrica e muscolare e compromettere l’esito delle battaglie. I ricercatori dell’Imperial College London hanno studiato il cast di Lo Hobbit: ogni personaggio e’ stato classificato sulla base del livello di assunzione di vitamina D (mediante dieta e esposizione solare). Secondo gli scienziati, lo stile di vita di un hobbit come Bilbo lo porta ad avere un livello superiore di vitamina D e quindi a risultare vittorioso su mostri come Gollum e Smaug, che avevano punteggi significativamente piu’ bassi, in relazione ai livelli di vitamina D.