Tempesta USA: allerta meteo per New York, traffico aereo paralizzato

MeteoWeb

4Una tempesta di neve e ghiaccio sta flagellando la costa orientale degli Stati Uniti creando enormi disagi, con scuole e uffici chiusi e migliaia di voli cancellati. Negli aeroporti newyorkesi si contano ritardi fino a cinque ore. L’ondata di maltempo, partita dal Texas lo scorso fine settimana e poi spostatasi verso est, ha gia’ provocato la morte di quindici persone, mentre in Nevada e’ una corsa contro il tempo per rintracciare due adulti e quattro bambini dispersi tra le montagne innevate. New York si e’ svegliata con grossi fiocchi di neve e l’allerta meteo e’ scattata fin dalle prime ore del mattino. Circa 400 spargisale percorrono incessantemente le strade della Grande Mela. Secondo gli esperti continuera’ a nevicare, tuttavia a parte i disagi alla circolazione soprattutto nelle ore di punta, non si prevede ghiaccio perche’ la temperatura si mantiene sullo zero. Situazione peggiore dalla Virginia al Maryland, alla Pennsylvania, fin su al New England, dove sono previsti circa otto centimetri di neve. Uffici federali e scuole hanno chiuso i battenti nella capitale Washington, cosi come a Baltimora e Filadelfia. Il maltempo sta causando problemi soprattutto al traffico aereo, letteralmente andato in tilt a partire dallo scorso fine settimana. Solo nelle ultime 24 ore sono stati cancellati circa mille voli, oltre seimila da sabato scorso. E migliaia sono anche le abitazioni rimaste senza energia elettrica, mentre in molti Stati la circolazione stradale e’ estremamente difficile a causa del ghiaccio che ha ricoperto alcune delle principali arterie. Il ghiaccio e’ stato anche il principale responsabile delle 15 vittime degli ultimi giorni. La maggior parte di esse sono rimaste uccise in incidenti stradali, otto solo nello Stato dell’Oklahoma.