Terremoto in Campania, a Caserta la gente non è ancora tornata in casa

MeteoWeb

pga”Sapevamo che il Matese era una zona sismicamente attiva ed era sotto osservazione. Stiamo verificando per appurare eventuali danni, in collaborazione con Protezione Civile e Regione. La gente non e’ rientrata ancora in casa a causa del grande panico”. Lo dice Francesco Russo, vice presidente dei geologi della Campania, casertano. ”La cosa piu’ importante e’ ora verificare se ci sono stati danni. Si tratta di fare immediatamente con gli ingegneri le verifiche sui danni reali, in particolare nei centri storici e dove ci sono strutture in calcestruzzo”, conclude Russo.