Gran Bretagna, si riunisce il comitato di emergenza: “Non si vedeva un tempo del genere dal 1991”

uk_storms3E’ sempre grave allerta maltempo in Gran Bretagna dove e’ stata organizzata per questo pomeriggio una riunione del Comitato interministeriale Cobra per le emergenze, presieduto per l’occasione dal ministro dell’Ambiente, Owen Peterson. “Vogliamo assicurare che sia fatto tutto il possibile sul terreno per preparci al maltempo”, ha dichiarato il ministro. L’agenzia britannica per l’Ambiente ha emesso in questi giorni decine di messaggi d’allerta per il rischio di inondazioni, particolarmente alto nel sud dell’Inghilterra per una combinazione di forti piogge e alte onde di marea. “Una tale successione di forti tempeste in un cosi’ breve spazio di tempo e’ estremamante inusuale” – afferma il meterologo Matt Dobson, dei servizi di previsione Meteogroup – “non si vedeva una tempo del genere dal 1991”. A causa delle forti precipitazioni vi e’ un rischio inondazioni per diversi centri abitati sulle rive di fiumi come il Medway nel Kent e il Severn nel Gloucesterhire. A Oxford si teme una piena del Tamigi. La barriera del Tamigi, che protegge Londra dalle inondazioni, e’ rimasta chiusa ancora oggi. Negli ultimi giorni almeno due persone sono morte a causa del maltempo e piu’ di 200mila case, dalla Scozia al sud dell’Inghilterra, sono state allagate. Le autorita’ invitano la popolazione a rimanere a casa e a non mettere le loro vite a rischio recandosi a vedere le spettacolari onde che s’infrangono sulla costa.