Meteo Abruzzo: temporaneo miglioramento nelle prossime ore, ma Domenica perturbata!

MeteoWeb

sab_SeraIl nucleo freddo in scivolamento verso Sud-Est ha determinato e determina, tutt’ora, sull’Abruzzo condizioni di tempo all’insegna dell’instabilità, con piogge, rovesci, forti venti di Maestrale e nevicate a quote medio-basse. D’altronde siamo in presenza di Aria Polare Marittima ed affinchè codesta massa d’aria riesca a “rovesciare” al suolo il freddo, particolare importanza rivestono, appunto, le precipitazioni: ove presenti, infatti, gli effetti del CALO TERMICO sono molto più incisivi favorendo, quindi, fenomeni NEVOSI fin verso quote prossime ai 5/600, ma non in PIANURA. Nel corso delle prossime ore presenzieremo ad una graduale, temporanea, attenuazione e successiva cessazione dei fenomeni, sino alle prime ore di Domenica 26. dom_pomDalla tarda mattinata, difatti, complice un nuovo impulso freddo ed instabile “accompagnato” da un’isoterma ad 850 hPa (circa 1500 metri) di -4°C, assisteremo ad un rapido e deciso peggioramento delle condizioni meteorologiche, in special modo sui settori orientali, seguito da nuovi rovesci, decise raffiche di Maestrale e nevicate a quote prossime i 4/500 metri. A quote più basse non è da escludere il fenomeno della neve tonda, sinonimo di “gragnola” o “graupel”. La neve tonda è una precipitazione tipica delle irruzioni d’aria polare marittima, come quella che interessa attualmente la nostra regione, e la cui caratteristica è quella di “cadere” al suolo anche con temperature di diversi gradi superiori allo zero.