Tempesta solare in arrivo, la perturbazione attesa nella tarda mattinata

MeteoWeb

La pioggia di particelle della grande eruzione solare osservata nelle scorse ore colpira’ la Terra nella tarda mattinata di oggi ma non dovrebbe provocare alcun disagio. Si prevede che l’impatto delle particelle sul campo magnetico terrestre possa provocare solamente piccole interferenze e si escludono pericoli per gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (Iss). “Ancora non si registra la perturbazione attesa per la tarda mattinata di oggi” ha spiegato Mauro Messerotti esperto di fisica solare all’Osservatorio Astronomico di Trieste dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf). Secondo gli esperti dell’Agenzia americana per l’atmosfera e gli oceani (Noaa) la pioggia di particelle potrebbe perturbare il campo magnetico terrestre provocando una tempesta di classe G3 (in una scala che va da 1 a 5). “Al momento non si registrano interruzioni nelle comunicazioni radio – ha spiegato Messerotti – ma solo nelle prossime ore potremo avere un quadro piu’ chiaro della situazione. In ogni caso la tempesta prevista non suscita particolari preoccupazioni, e’ tutto nella norma dell’attivita’ solare e non credo ci saranno interferenze neanche con la rete dei Gps”. Nessun pericolo neanche per gli astronauti a bordo della Iss, in quanto “la struttura della Stazione – ha concluso Messerotti – fornisce una discreta protezione, salvo in casi di eventi estremi ma non e’ certamente questo caso”.