Alimenti DOC: lo zafferano di Navelli, l’oro rosso d’Abruzzo

MeteoWeb

zafferanoLo Zafferano, una delle più antiche spezie dalle mille qualità ed usata per dare quell’inconfondibile sapore e colore a tante prelibate pietanze, e’ sicuramente una delle piu’ preziose. Quello coltivato nella piana di Navelli, in provincia de L’Aquila, e’ ritenuto il migliore al mondo per le sue qualità. La coltivazione è ancora manuale e la raccolta, nel breve periodo della fioritura compreso tra metà ottobre e metà novembre, si effettua di primo mattino prima che i fiori siano completamente schiusi. Lo zafferano si ottiene dagli stimmi del fiore dello zafferano – il Crocus Sativus – dal caratteristico colore viola. Gli stimmi hanno dal caratteristico colore rosso che determina le proprieta’ coloranti della spezia. Pensate che per ottenere 1 Kg di zafferano in fili occorrono circa 200.000 fiori. Molto apprezzato dai gastronomi di tutto il mondo per il sapore e l’aroma, esso possiede anche importanti virtù medicinali: protegge le cellule, incrementa le resistenze immunitarie ed influisce positivamente sul metabolismo. Una recente ricerca condotta da un gruppo di studiosi, in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila, ha fatto emergere che lo zafferano ha notevoli effetti sui geni che regolano le prestazioni delle cellule responsabili della vista.