Allerta Meteo: freddo, forte maltempo e neve in arrivo. Mappe e previsioni dell’aeronautica militare per oggi e domani

/
MeteoWeb

1Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: aria instabile sulle regioni del centro sud in attenuazione. Arrivo di un nuovo sistema nuvoloso che interessera’ per primo il settore nord occidentale del paese. Tempo previsto fino alle 24 di oggi. Nord: nuvolosita’ alta e stratiforme, con schiarite sulle aree di nord-ovest nella prima mattina e con nubi piu’ diffuse tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, nuvolosita’ questa cui potranno associarsi degli occasionali rovesci nella tarda mattina e nelle prime ore del pomeriggio, specie sul Friuli. Rapido aumento delle nubi dal primo pomeriggio ad iniziare da Val d’Aosta, Piemonte, Liguria e Lombardia con precipitazioni inizialmente sparse, poi diffuse, che tra Piemonte e Lombardia assumeranno la forma di pioggia battente e sulla Liguria quella di temporali localmente intensi con possibilita’ di grandinate, interessando marginalmente anche l’area appenninica dell’Emilia Romagna. Neve in area alpina e appenninica sugli 800-1000 metri, ma con quota della neve in rapida diminuzione sul basso Piemonte. Centro e Sardegna: nubi irregolari sulla Sardegna, con schiarite nella prima parte del giorno e nuovo rapido aumento della nuvolosita’ da meta’ giornata, con frequenti rovesci e temporali anche intensi nel corso del pomeriggio e della serata. Cielo molto nuvoloso sulle regioni peninsulari, con nubi piu’ compatte su Toscana, Umbria, Marche e Lazio con piogge e rovesci sparsi. Dalla sera deciso peggioramento con temporali intensi e localmente grandinigeni sulle regioni tirreniche; fenomeni in estensione a tutto il centro nella notte. Neve sull’Appennino intorno ai 1000 metri di quota e localmente a quote piu’ basse. Sud e Sicilia: residue piogge nelle prime ore del giorno sul Salento e coste tirreniche della Calabria. Nuvolosita’ variabile durante il giorno, piu’ intensa sulla Campania, Calabria tirrenica e sulla Sicilia, con rovesci diffusi sulla Campania e a carattere sparso su Calabria e Puglia. Peggioramento piu’ deciso nel corso della notte. Temperature: in lieve flessione sulle regioni del centro sud. Venti: in genere moderati dai quadranti meridionali o occidentali su gran parte del paese. Rinforzo da est in Pianura Padana nel pomeriggio, da ovest nord-ovest nella serata sulla Sardegna e da sud sud-ovest su Lazio e Toscana. Mari: molto mossi i bacini occidentali; poco mosso lo Ionio e l’Adriatico settentrionale; mossi i restanti bacini.

2Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, sabato 1 marzo. Nord: molte nubi e precipitazioni diffuse su gran parte delle regioni, con nevicate abbondanti sulle Alpi, specie sul settore di nord-est, a partire dagli 800-1000 metri, a quote di collina sul settore meridionale del Piemonte; le piogge assumeranno carattere di persistenza sulla Pianura Padana centro-orientale, specie tra Veneto e Lombardia. Tendenza a schiarite sulle Alpi occidentali e poi sul Piemonte da meta’ giornata. Centro e Sardegna: molte nubi e molta pioggia, specie al mattino, sul peninsulare, con precipitazioni prevalentemente sotto forma di rovescio o temporale anche intensi e con grandine che arriveranno soprattutto sulle regioni tirreniche, risultando invece piu’ isolate sul medio versante adriatico; neve localmente abbondante sull’Appennino centrale oltre gli 800-1000 metri di quota. Nubi irregolari e rovesci o isolati temporali anche sulla Sardegna, specie sul settore occidentale dell’isola. Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto con qualche timida schiarita per meta’ giornata, con piogge e temporali che si concentreranno sulle regioni del basso versante tirrenico e sulla Sicilia, specie ad inizio ed a fine giornata su quest’ultima. Temperature: minime e massime in generale diminuzione. Venti: moderati settentrionali al nord, con rinforzi sulla Liguria e sulle coste dell’alto Adriatico; moderati o forti occidentali su Sardegna, regioni tirreniche e Sicilia; moderati o forti da ovest/sud-ovest al sud e sulle regioni del versante Adriatico. Mari: agitati tutti i mari ad ovest della penisola, con il Mar di Sardegna che tendera’ a divenire molto agitato portando delle mareggiate sulle coste nord-occidentali dell’isola; molto mossi lo Ionio e l’Adriatico, con moto ondoso piu’ attenuato sulla fascia costiera di quest’ultimo.