Allerta Meteo: mappe e previsioni dell’aeronautica militare per i prossimi giorni

/
MeteoWeb

1Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, martedi’ 4 febbraio. – al nord: nella prima parte della giornata nuvolosita’ estesa su tutte le regioni con precipitazioni diffuse e persistenti sui settori pre-alpini ed alpini, con quota neve intorno ai 1000 metri sul settore occidentale e 1200 metri su quello orientale Successivamente le precipitazioni risulteranno persistenti solo sul Friuli Venezia Giulia e settori settentrionali del Veneto. Sulle restanti aree cielo comunque molto nuvoloso ma precipitazioni generalmente sparse. I fenomeni, tuttavia, risulteranno piu’ consistenti in serata sulla Liguria e settori occidentali della Lombardia. – al centro e Sardegna: nuvolosita’ diffusa su gran parte dei settori con precipitazioni sparse, i fenomeni potranno risultare localmente temporaleschi nella prima parte della giornata lungo le coste toscane e del Lazio, mentre una generale attenuazione dei fenomeni e della nuvolosita’ e’ attesa sulle regioni adriatiche nella seconda parte della giornata. – al sud e Sicilia: al mattino sulla Calabria e sui settori ionici in genere cielo molto nuvoloso con possibilita’ di precipitazioni diffuse localmente temporalesche, successivamente generale attenuazione dei fenomeni e della nuvolosita’, anche se sul Salento permangono rischi di isolati temporali. Sulle restanti aree peninsulari precipitazioni sparse in un contesto nuvoloso, in serata intensificazione delle precipitazioni sulla Campania. Sulla Sicilia nuvolosita’ irregolare con possibilita’ di piogge deboli al primo mattino sui settori piu’ settentrionali. Temperature: generalmente stazionarie le minime, in leggero aumento le massime al sud specie sui settori tirrenici. Venti: sulla Sardegna e sulla Sicilia venti occidentali deboli moderati in successiva estensione ai settori tirrenici, sulla Liguria e sui settori tirrenici deboli meridionali in rotazione da ovest. Sulle regioni adriatiche prevalentemente sud-orientali deboli moderati, sulle restanti regioni settentrionali prevalentemente orientali. Sulle regioni ioniche da sud da moderati a forti in progressiva attenuazione. Mari: molto mossi Adriatico, Ionio e Canale di Sardegna, mossi i restanti bacini.

5Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Mercoledi’ 5 febbraio: – al nord: al mattino cielo ancora nuvoloso per nubi basse su tutte le regioni, con precipitazioni sparse e foschie o locali nebbie nelle aree pianeggianti. Tendenza nel corso della giornata sui settori occidentali ad un ulteriore aumento della nuvolosita’ e dal pomeriggio sera ad una intensificazione delle precipitazioni, che risulteranno localmente temporalesche su Liguria e diffuse su Piemonte e Lombardia occidentale. Mentre sui settori orientali generale attenuazione della nuvolosita’ e dei fenomeni nelle ore centrali della giornata, ma con nuove nubi e piogge sparse nella notte. Le precipitazioni risulteranno nevose al di sopra di 800 metri sulle aree alpine occidentali, mentre generalmente al di sopra di 1000 metri sui settori orientali della dorsale. – al centro e Sardegna: sulla Sardegna alternanza di schiarite ed annuvolamenti a cui saranno associati brevi rovesci di pioggia, sulle regioni tirreniche peninsulari e sull’Umbria nuvolosita’ estesa specie di tipo basso associata a piogge deboli ma persistenti, in serata sull’alta Toscana intensificazione delle precipitazioni. Sulle regioni adriatiche nuvolosita’ irregolare ma senza fenomeni di rilievo associati. – al sud e Sicilia: sulla Campania e su Calabria e Basilicata tirrenica nubi basse associate a precipitazioni deboli ma persistenti. Sulle restanti aree alternanza tra schiarite ed annuvolamenti ma senza fenomeni di rilievo associati. Temperature: minime in lieve aumento su Pianura padana e settori ionici generalmente stazionarie altrove. Massime in leggero aumento al sud e sulla Pianura padana in lieve diminuzione al nord-ovest. Venti: generalmente deboli, meridionali sulle regioni adriatiche e sui settori ionici, occidentali sui settori di ponente qui tendenti a rinforzare su Sardegna e Liguria, orientali al nord. Mari: generalmente mossi tutti i bacini, molto mossi il Mar di Sardegna e il Mar Ligure. Giovedi’ 6 febbraio: al mattino residua instabilita’ sul basso Tirreno e settori di nord-est dove saranno possibili precipitazioni sparse ed un cielo nuvoloso, ma tendenza su queste aree ad un veloce diradamento delle nubi ed attenuazione delle precipitazioni. Sulle restanti aree, cielo in genere da irregolarmente nuvoloso a poco nuvoloso. Venerdi’ 7 febbraio: nuova perturbazione sui settori nord-occidentali con precipitazioni diffuse su queste aree nelle ore centrali della giornata, poi l’instabilita’ nella sera si trasferisce rapidamente sui settori nord orientali e sulle aree centro meridionali, specie del settore tirrenico. Sabato 8 e domenica 9 febbraio: sabato al mattino residua instabilita’ sul basso Tirreno e settori di nord-est dove saranno possibili precipitazioni sparse ed un cielo nuvoloso, ma tendenza su queste aree ad un veloce diradamento delle nubi ed attenuazione delle precipitazioni. Sulle restanti aree inizialmente cielo da irregolarmente nuvoloso a poco nuvoloso, ma nuovo peggioramento da nord-ovest dalla serata. Domenica tempo instabile al nord con precipitazioni diffuse. Fenomeni sparsi sulle regioni centrali e sulla Campania, sulle restanti aree del sud assenza di fenomeni.