Maltempo a Roma, situazione drammatica a Fiumicino. Il sindaco: “sforzi straordinari, ma non basta”

MeteoWeb

fiumicino”Abbiamo fatto uno sforzo straordinario, ma non basta”. Cosi’ ai microfoni di Radio Citta’ Futura Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, una delle zone piu’ colpite dal nubifragio che si e’ abbattuto sulla Capitale e sul litorale laziale nelle scorse ore. ”Se la foce del fiume Tevere e’ abbastanza sotto controllo, il vero problema sono i canali di bonifica. In azione ci sono pompe dell’esercito, della protezione civile comunale e regionale, dei vigili del fuoco, dei privati, che stanno pompando ormai circa 3.500 litri d’acqua al secondo, ma il livello e’ cresciuto ancora di almeno 10 centimetri”. Per quanto riguarda la macchina dei soccorsi, il sindaco di Fiumicino ha aggiornato a 108 il numero delle persone evacuate e ospitate negli alberghi del comune. ”Abbiamo istituito anche un punto di soccorso al Centro Catalani dove vengono serviti pasti caldi”.

FiumicinoProsegue l’emergenza maltempo nel Comune di Fiumicino. Il sindaco Esterino Montino, dopo aver effettuato nelle prime ore della mattina i sopralluoghi nelle zone colpite dall’alluvione, ha fatto il punto con assessori, dirigenti ed Esercito, da ieri alle 19 circa presente sul posto con uomini, mezzi e autopompe. Proprio l’Esercito ha comunicato l’attivazione di altre tre idrovore per far defluire l’acqua dai canali, dove il livello continua a essere alto mentre il Consorzio di Bonifica Tevere e Agro Romano ha messo in funzione un’ulteriore pompa in grado di aspirare 500 litri d’acqua al secondo. Attivato, inoltre, il Centro operativo per la valutazione dell’emergenza, composto da autorita’ locali e rappresentanti di Esercito, Vigili del Fuoco e Polizia Locale. Nel frattempo, in accordo anche con l’Esercito, e’ stato predisposto il potenziamento dei servizi gia’ offerti al centro Catalani dell’Isola Sacra: oggi a disposizione 300 cestini e 100 pasti caldi. Lo stesso vale per la distribuzione dei medicinali. Il bilancio, fino a ieri a mezzanotte, parlava di 2500 sacchetti per la sabbia distribuiti ma ne sono in arrivo un altro migliaio. Controlli a tappeto si stanno effettuando su tutte le scuole del territorio per verificare eventuali danni alle strutture, cosi’ come sulle arterie stradali, messe a dura prova dalle precipitazioni. Le persone al momento assistite dal Comune sono 106: hanno trovato riparo nelle strutture alberghiere o in casa famiglia. In questi tre giorni la Polizia Locale, attiva con dieci pattuglie la mattina e altrettante nel pomeriggio, ha effettuato 200 interventi. Altri 384 sono gli interventi della Protezione Civile.