Maltempo Emilia Romagna: scuole aperte nel modenese ma rimane l’allerta frane

MeteoWeb

franamosciaScuole di nuovo aperte da oggi a Bastiglia e Bomporto, nel modenese alluvionato per la tracimazione del Secchia. La situazione dei fiumi, da giorni sorvegliati speciali, e’ sotto controllo ed e’ stata chiusa in serata anche l’infiltrazone d’acqua che si era aperta nella ‘toppa’ di massi e terra posizionata sull’argine del Secchia che aveva ceduto. Resta pero’ l’allerta della Protezione civile dell’Emilia Romagna, in vigore da ieri alle 17 e fino al 7 febbraio alle 15, per criticita’ idreologica. Il problema, insomma, sono adesso le frane attivate dalle precipitazioni abbondanti e che stanno creando interruzioni e disagi alla circolazione, specie sull’Appennino bolognese. Nello specifico la fase di attenzione per rischio idrogeologico, nelle province di Piacenza, Parma, riguarda solo i Comuni della fascia collinare, mentre, in Riviera rimangono confermate le fasi di preallarme ed allarme dovuti all’ingrossamento dei fiumi Secchia, Reno e Panaro. Intanto a Bastiglia, alle porte di Modena, si continua a lavorare per ripulire dal fango le strutture inagibili, comprese alcune aule scolastiche al momento non utilizzabili. I lavori di sanificazione e tinteggiatura nelle scuole, oltre alla risistemazione degli spazi esterni, sono stati eseguiti anche ieri dall’esercito, insieme a volontari e ditte specializzate. In base alle previsioni dell’Arpa Emilia Romagna, domani sara’ ancora una giornata con piogge intermittenti e deboli nevicate intorno a 1.500 metri. Le temperature saranno stazionarie con valori minimi attorno ai 5/7 gradi e valori massimi tra 7 e 11 gradi, ma con presenza di fitti banchi di nebbia. Mercoledi’, invece, dovrebbe tornare il sole su tutta la regione. Al momento, sono ancora un centinaio circa gli sfollati dalle aree allagate assistiti dalla Protezione civile, quasi tutti alloggiati in alberghi  modenesi. A questi si aggiungono i 54 anziani trasferiti da Villa Anna a causa dell’alluvione: 28 sono tuttora ospiti dell’ospedale di Baggiovara, gli altri sono alloggiati in strutture private. Dalle 18.30 di ieri, inoltre, e’ stata riaperta in entrambi i sensi di marcia, la strada statale 12 ‘Canaletto’, chiusa al traffico nei giorni scorsi per consentire l’accesso ai mezzi diretti al cantiere sull’argine del Secchia in zona San Matteo. Questa mattina, infine,  il sottosegretario di Stato alle Politiche agricole, Maurizio Martina, sara’ a Modena presso la sala del consiglio della Provincia per incontrare i sindaci dei Comuni colpiti dall’alluvione del 19 gennaio e le associazioni agricole.