Maltempo in Veneto, allarme per il fiume Retrone a Vicenza: allagamenti, chiuso tratto tangenziale

MeteoWeb

.Sulla pianura veneta le precipitazioni piovose resteranno intense per tutta la giornata di oggi. Lo confermano i tecnici di Arpav che indicano tuttavia la possibilita’ che durante il giorno possano alternarsi periodi di attenuazione dei fenomeni. L’ingrossarsi dei fiumi preoccupa i centri attraversati dai corsi d’acqua. Se a Padova il Bacchiglione e’ costantemente monitorato a Vicenza il Comune ha diramato via sms il nuovo stato di preallarme per le zone della citta’ soggette ad allagamento. Il Bacchiglione ha raggiunto i 4 metri e 90 centimetri a Ponte degli Angeli ma la situazione piu’ grave appare quella dell’area di Sant’Agostino dove il Retrone sta allagando le principali arterie, gia’ in parte chiuse, con gravi disagi per la circolazione. In montagna sono previste ulteriori nevicate con quota neve in progressivo abbassamento fino a 1000-1200 metri sulle Prealpi e 800-1000 metri sulle Dolomiti, localmente piu’ in basso in alcune valli.

La pioggia che continua a cadere su Vicenza e nelle aree a nord della citta’, ingrossando i fiumi, ha causato allagamenti che hanno portato alla chiusura della tangenziale in entrambi i sensi di marcia tra Campedello e Vicenza Ovest. Altre strade e sottopassi nel comune, mentre sono alti livello del fiume Retrone e dell’Astichello. Il centro funzionale decentrato della Regione Veneto prevede un’onda di piena per il fiume Bacchiglione verso le ore 9 circa a ponte degli Angeli attorno ai 5 metri, mentre nelle zone piu’ critiche vengono portati sacchi di sabbia.