Maltempo, la Coldiretti: “migliaia di aziende sott’acqua, ingenti danni”

MeteoWeb

Maltempo: Roma, cittadini su tetti case, Vdf con anfibiCampagne sott`acqua con migliaia di aziende con i terreni allagati dalla violente precipitazioni che hanno provocato anche esondazioni di numerosi corsi d`acqua. E` quanto emerge da un primo monitoraggio della Coldiretti che chiede di avviare le procedure per verificare se esistono le condizioni per la dichiarazione dello stato di calamità nei territori colpiti. L`ondata di maltempo ha colpito soprattutto le regioni del centro Italia, dal Lazio alla Toscana, dove sono stati allagati “ettari ed ettari di terreni già seminati a grano che non sopravviveranno perché l`acqua provoca l`asfissia radicale con una sorta di “soffocamento” e la conseguente perdita del prossimo raccolto”. Allagamenti si registrano un po` in tutte le aree interessate dalle perturbazioni che hanno colpito anche attrezzature e macchine agricole. “A preoccupare – sottolinea la Coldiretti – sono anche le frane e gli smottamenti sulle strade secondarie che impediscono la circolazione con il rischio isolamento per le aree rurali con i problemi per rifornire le stalle con foraggi e mangimi necessari all`alimentazione degli animali”. “A questa situazione – denuncia la Coldiretti – non è certamente estraneo il fatto che un modello di sviluppo sbagliato ha tagliato del 15 per cento le campagne e fatto perdere negli ultimi venti anni 2,15 milioni di ettari di terra coltivata. Ogni giorno – conclude la Coldiretti – viene sottratta terra agricola per un equivalente di circa 400 campi da calcio (288 ettari) che vengono abbandonati o occupati dal cemento”.