Maltempo nel Modenese, da dicembre 4 piene per Secchia e Panaro

MeteoWeb

secchia02Sono state 4 le piene di Secchia e Panaro dal mese di dicembre a oggi: la terza, quella che il 19 gennaio scorso ha provocato la rottura dell’argine del Secchia in localita’ S. Matteo con conseguente allagamento della zona, ha visto livelli simili alla piena storica del 2009. E’ il quadro che emerge dai dati raccolti dalla rete di monitoraggio dei fiumi collegata con il Centro unificato di Protezione civile di Marzaglia, nel Modenese. La piena dello scorso 19 gennaio ha avuto un’evoluzione complessa: la pioggia e’ scesa per 72 ore raggiungendo livelli di precipitazione cumulata pari a 420 millimetri. Un primo colmo di piena si e’ verificato venerdi’ 17 gennaio, seguito da un secondo colmo sabato 18, poi da un terzo e da un quarto colmo domenica 19 gennaio, generando dei livelli molto piu’ alti a valle rispetto alle ultime piene. A Ponte Alto il livello massimo raggiunto e’ stato 9.97 metri, solo 20 centimetri in meno rispetto alla piena storica del Natale del 2009. L’ultimo evento si e’ verificato tra giovedi’ 30 gennaio e martedi’ 4 febbraio, in seguito a una precipitazione intensa che ha fatto registrare 180 millimetri in 24 ore. Proseguono intanto nelle zone alluvionate i lavori di sistemazione sugli argini del Secchia, avviati nei giorni scorsi a Cittanova e a Cavezzo a Ponte Motta. Previste, per il fine settimana, deboli nevicate in montagna e altrettanto deboli piogge in pianura.