Maltempo nel Modenese: la piena del Secchia e del Panaro in transito verso nord

MeteoWeb

fiume secchiaLa piena dei fiumi Secchia e Panaro sta transitando nel Modenese per dirigersi verso nord. Sono chiusi stamani il ponte Alto, il ponte dell’Uccellino a Modena e ponte Motta sulla provinciale 468 a Cavezzo. I livelli del Secchia hanno superato i nove metri a ponte Alto, circa un metro in meno rispetto alla piena del 19 gennaio. Viene gestita dall’Aipo una infiltrazione nell’argine del Secchia vicino ponte Motta a Cavezzo sulla quale si stava lavorando da alcuni giorni e che per ora, per la Provincia, non desta preoccupazioni. Nessun problema anche sul cantiere dell’argine del Secchia a S.Matteo che aveva ceduto il 19 gennaio. E’ stato riaperto il ponte di Strettara a Montecreto, chiuso nella notte per precauzione a causa degli alti livelli della diga di Riolunato. Prosegue il monitoraggio degli argini dei fiumi da parte di Aipo e dei volontari di protezione civile mentre la situazione e’ tenuta costantemente sotto controllo da parte della Protezione civile provinciale dalla sala operativa del Centro unificato di Marzaglia. Nel frattempo, tra la tarda serata di ieri e la scorsa notte la Protezione civile dell’Emilia-Romagna ha attivato due fasi di preallarme: per criticita’ idrogeologica in due comuni del Modenese, Montefiorino e Palagano, e per la piena del Santerno per i comuni di Mordano, Lugo, Sant’Agata sul Santerno, tra Bologna e Ravenna.