Maltempo, si aggrava la frana di Borgo San Lorenzo (Firenze): nuove evacuazioni

MeteoWeb

Borgo San Lorenzo2Il territorio di Borgo San Lorenzo (Firenze) e’ stato inserito, con una delibera della Giunta regionale, tra quelli danneggiati da alluvioni. E’ la stessa Regione Toscana che poco fa ha confermato il provvedimento al sindaco Giovanni Bettarini che anche stamani ha riunito il coordinamento tecnico per fare il punto della situazione sull’emergenza frana a Panicaglia. Il movimento franoso si sta estendendo per un’area di circa 7 ettari e la situazione e’ in continuo peggioramento, col terreno che sta ancora spostandosi e cedendo e ulteriori cedimenti nell’abitazione piu’ danneggiata. E con questo quadro critico che ha rilevato il sopralluogo condotto in mattinata da primo cittadino, tecnici comunali, i responsabili del Genio civile e l’esperto di eventi franosi Nicola Casagli, altre 3 famiglie che vivono nelle vicinanze della ”zona rossa” per motivi di sicurezza sono state fatte allontanare dalle proprie abitazioni.

Borgo San Lorenzo01Il monitoraggio dell’area col supporto di tecnici geologi e strumentazioni e’ partito ieri e proseguira’ con un esteso programma di indagini idrogeologiche, ispezioni delle fognature, sondaggi nel terreno, rilievi topografici e analisi dei dati e delle foto aree. Publiacqua sta eseguendo la videoispezione della rete acquedottistica per verificare che non si siano formate ulteriori rotture di tubazioni per il movimento del terreno. E da stamani ha iniziato i lavori urgenti per la realizzazione di un bypass nella rete delle fognature a monte della frana che servira’ a impedire l’afflusso e la dispersione delle acque nell’area a rischio, deviandole e convogliandole nel torrente Le Cale. ”Stiamo facendo un lavoro di squadra, il Comune e’ in prima linea e abbiamo al fianco la Regione – sottolinea il sindaco Giovanni Bettarini -. La delibera di giunta approvata ci inserisce tra i territori interessati da emergenza per gli stanziamenti da richiedere al Governo. Siamo tutti in prima linea – continua – e ringrazio per l’impegno che ci stanno mettendo Vigili del fuoco, volontari di Protezione civile, la Provincia, la Polizia municipale, tecnici e addetti di Publiacqua, tecnici dei gestori dei servizi. Stiamo lavorando come un corpo unico – conclude il sindaco – per cercare di risolvere questa drammatica emergenza e stare vicini alle famiglie evacuate a tutta la popolazione”. Gia’ ieri il Comune ha istituito un fondo straordinario per la gestione dell’emergenza, complessivamente 50.000 euro, con contributi destinati alle famiglie sfollate per sostenere le spese di alloggi temporanei e sistemazioni abitative alternative. Altri smottamenti sono in atto nel territorio di Borgo San Lorenzo. A causa di una frana e’ stata chiusa al transito la strada comunale Luco-Ronta e sempre a causa di una frana e’ stato operato un restringimento di carreggiata con senso unico alternato sulla strada comunale di Pulicciano.