Maltempo: stop di due ore treni Bologna-Prato ieri sera

MeteoWeb

trenoCircolazione interrotta per un paio d’ore ieri sera sulla linea ferroviaria Bologna-Prato, a causa di una frana che minacciava di raggiungere i binari fra Monzuno e Grizzana Morandi, Appennino bolognese. Nella stessa zona sono chiuse, sempre per smottamenti e cadute di massi, tre strade provinciali: la Sp 64 a Granaglione (al km 6+300), la Sp 8 tra Roncobilaccio e Firenze (al km 10) e la Sp 79 a Monzuno (al km 5+700). Lo stop alla circolazione dei treni, che ha interessato la linea ‘convenzionale’ (dove non transita l’alta velocita’) e’ scattato alle 21.10 per un movimento franoso a monte di un viadotto ferroviario vicino a Monzuno, che scendeva dalla montagna trasportando terra e alberi. Lo smottamento non ha raggiunto il ponte, ma per precauzione si e’ deciso di interrompere la linea e fare intervenire le squadre di Rfi per verificare le condizioni di sicurezza. La circolazione e’ ripresa alle 22.50 sul binario Sud (con traffico unico alternato) e dall’1.30 anche sul binario Nord. Durante la chiusura sono stati cancellati due treni regionali e altri quattro sono stati limitati, con l’istituzione di autobus per i viaggiatori. Dalle prime ore del mattino, quando la linea e’ molto frequentata da pendolari e studenti, non sono stati segnalati altri problemi. La situazione nella zona e’ costantemente monitorata da Rfi, e nel tratto interessato dalla frana (circa 100 metri) i treni passano a velocita’ leggermente ridotta.