Mill Junction: la residenza studentesca sudafricana costruita con container e vecchi silos per il grano

/
MeteoWeb

MILL JUNCTIONSecondo i dati ufficiali, la metà degli studenti universitari sudafricani abbandonano gli studi prima del diploma. E’ proprio questo dato allarmante che ha spinto la compagnia immobiliare Citiq Property a realizzare un progetto in grado di fornire agli studenti un alloggio sicuro, confortevole ed economico, dando il via ad una nuova era di edifici innovativi, ottenuti con materiali riutilizzati o abbondonati. Il progetto più recente della Citiq Property si trova a Newtown, Johannesburg, in Sud Africa, si chiama Mill Junction ed è la più bella residenza studentesca nel cuore della città, fornendo uno spazio vitale unico, di qualità, ma a prezzi ragionevoli. Può ospitare fino a 400 studenti provenienti dalle università limitrofe, è dotato di cucine comuni, laboratori informatici, wi fi gratuito, camere studio, biblioteche, salotto e sala giochi, offrendo un’ incredibile vista sulla città dal tetto dotato di erba artificiale e gazebo o dai balconi di cui dispongono le unità di più recente costruzione.

MILL JUNCTION 1La particolarità del progetto risiede nell’utilizzo di container e vecchi silos per il grano, trasformati in alloggi di tendenza; un’innovativa impresa di design urbano a basso consumo energetico (l’edificio riduce del 50% il consumo energetico rispetto ad uno convenzionale), è dotato di pompe di calore per la produzione di acqua, dispone di finestre con doppi infissi e di illuminazione attivata da sensori di movimento; offre 375 posti letto, consente di scegliere tra le camere singole e le più convenienti doppie, si innalza per quasi 40 metri d’altezza ed è stata completato in tempi record, poco meno di un anno, nel gennaio 2014, aprendo le sue porte agli studenti da febbraio. I container accatastati, che assicurano uno spazio aggiuntivo, circondano i silos per il grano e danno un tocco di colore e allegria al progetto. Paul Lapham, amministratore delegato della Citiq, in un comunicato stampa ha affermato che il riutilizzo dei materiali fornisce un aspetto artistico ed eclettico alla residenza studentesca, adatta per le persone che vogliono far emergere la propria individualità; rivelandosi un ‘innovazione rispetto ai metodi tradizionali di costruzione basati su mattoni e malta.