Si intensifica l’attività eruttiva dell’Etna: esplosioni stromboliane dal Nuovo Cratere di Sud-Est

/
MeteoWeb

etnaSembra intensificarsi l’attività dell’Etna stamattina, con una  persistente attività eruttiva dal Nuovo Cratere di Sud-Est, caratterizzata da piccole esplosioni stromboliane ed emissione di lava da due bocche poste alla base orientale del cono del cratere. L’emissione di cenere, che per quasi due giorni aveva caratterizzato l’attività, è cessata nelle prime ore di ieri; tuttavia nella serata dello stesso giorno, piccole esplosioni stromboliane stavano avvenendo ad intervalli di qualche secondo, lanciando materiale piroclastico incandescente 50-100 m sopra l’orlo craterico. Quasi tutto questo materiale è ricaduto all’interno della depressione craterica. La colata di lava sta avanzando lentamente sul terreno sub-pianeggiante alla base della parete occidentale della Valle del Bove, a nord di Monte Centenari. Stamani l’attività sembra nuovamente in aumento, come possiamo osservare dalle immagini delle webcam a corredo dell’articolo. L’ampiezza media del tremore vulcanico si mantiene su livelli bassi, ma negli ultimi minuti sembra in lieve aumento (vedi grafico INGV).