Speciale Sochi 2014: sole, caldo, medaglie di legno. Germania balza in testa. Day: 5

  • Alessandro Pittin all'arrivo
    Alessandro Pittin all'arrivo
  • Oro ex-equo - Discesa Libera
    Oro ex-equo - Discesa Libera
  • Salto dal trampolino corto
    Salto dal trampolino corto
  • Gran Bretagna al Curling
    Gran Bretagna al Curling
  • Halfpipe - Snowboard
    Halfpipe - Snowboard
  • Pattinaggio Figura
    Pattinaggio Figura
/
MeteoWeb

ol5-2Come già anticipato nell’aggiornamento di questa mattina, e come previsto ieri, le temperature sono nuovamente tornate a salire, complice una bella giornata di sole. Punte di +9,5°C sulle piste di sci nordico ai 1.450 m  del Laura Ski Centre e +15°C a Sochi, giù all’Olympic Park e domani sarà ancora peggio sole e zero termico, nelle ore centrali, ben oltre i 3.000 m. Dunque condizioni che iniziano a impensierire gli organizzatori e che influenzano sempre più i risultati delle gare. A differenza di Vancouver, dove principalmente il cielo fu nuvoloso con pioggia, qui a Sochi il cielo è oramai da due giorni sereno e le temperature sono piuttosto elevate, anche se fino a ieri abbastanza in linea con le medie. Dal punto sportivo, oggi giungono due medaglie di legno per l’Italia e sembra abbattersi sulla nostra nazionale la maledizioni dei 4° posti, come avvenne in Canada nel 2010. Nella discesa libera di sci alpino femminile, questa mattina, Daniela Merighetti giunge quarta in una gara che passerà alla storia per l’incredbile l’ex-equo, lo stesso identico tempo 1’41,57’’ per la slovena Tina Maze e per la svizzera Dominique Gisin. Sulle piste di sci alpino del Rosa Khutor temperature dell’aria sopra zero e neve dura solo nella parte alta. Altro quarto posto per Alessandro Pittin (bronzo a Vancouver 2010) nella combinata nordica, la disciplina che vede il salto con gli sci assieme allo sci nordico. I friulano compie una rimonta eccezionale nella run dello sci nordico (10km) e dal 25° posto recupera posizioni fino a tenere il terzo posto per gran parte del pezzo finale della gara. Purtroppo la fatica del recupero non gli ha permesso di vincere la volata contro il norvegese Krog. Un paesaggio tutt’altro che invernale quello del RuSki Gorki Jumping Centre, dove si trovano i trampoli e l’anello di fondo per la combinata nordica. Un nastro di neve riportata con un anello che si trova a 650 m in mezzo ad un bosco senza neve. Temperature che hanno sfiorato i +12°C, ma grazie a gran parte del tracciato in mezzo al bosco e in ombra, le condizioni anche se non ottime, non erano difficili come quelle di ieri sui tracciati del Laura Ski Centre. Tracciato quello di Gorki che comunque presentava parti ghiacciate e parti più con neve “molle”. Sicuramente paesaggi televisivamente più belli e temperature più basse hanno reso un paesaggio diverso nel 2006 a Pragelato (TO). Per quanto riguarda lo slittino a coppie da segnalare un 6°e 7° posto, con gli altoatesini Oberstolz e Gruber e Rieder e Rastner che fanno comunque una buona prova. Anche sulla pista di bob temperature elevate dell’aria, i refrigeratori della pista sono stati fermati per evitare la formazione di brina che avrebbe rallentato le slitte. Da segnalare la sfida di hockey femminile fra USA e CANADA, nel derby nordamericano. Le statunitensi dopo essere passate in vantaggio, si fanno superare dal Canada e il risultato si chiude 2 a 3 per le canadesi. Nel medagliere balzo in avanti della Germania che con 6 ori stacca Canada e Norvegia ferme a 3, l’Olanda , con il solito pattinaggio, riaggancia le seconde. Per domani nuovamente gare di sci nordico e biathlon eda segnalare lo short track, con speranza per la valtellinese Arianna Fontana (a medaglia sia a Vancouver che a Torino). Proseguono i tornei di hockey e curling, iniziano le gare dello skeleton e ci sarà la staffetta di slittino, con nuovamente Armin Zoeggler in pista. Per quanto riguarda le previsioni meteo,  temperature in rialzo e cielo sereno. Impegnative le gare con gli sci stretti al Laura Ski Centre, in particolare quella di sci nordico poichè durante la gara sono previste punte di +13°C. ol5-6Per i prossimi giorni nulla di nuovo, ancora temperature elevate e cielo sereno, questo almeno fino al weekend, poi ci sarà una diminuzione delle temperature. Attualmente, ore 22:30 a Sochi, all’Olympic Park di fronte al Mar Nero ci sono +7,1°C, mentre+6,5°C presso il Laura Ski Centre e dalle previsioni la neve non gelerà questa notte sui tracciati, ma resterà trasformata e dunque impegnativa per la scelta dei materiali e per le prestazioni degli atleti. Domani nelle ore centrali previsti +18°C nel Coastal Cluster, e sicuramente qualcuno farà nuovamente il bagno. Il motto di Sochi  è Hot, Cool, Yours…..sta diventando soprattutto Hot (nel senso meteo)!)

Photo Credits Olympics, Sochi2014, Google