Clima: tra gli emisferi non c’è corrispondenza di temperature

MeteoWeb

La fase di attuale – post 1974 – e’ l’unica “esperienza” climatica dello scorso millennio condivisa sincronicamente tra emisfero del nord ed emisfero del sud da quando entrambi sperimentano anomalie nella temperatura. Lo ha scoperto un nuovo studio pubblicato sulla rivista ‘Nature Climate Change’ che ha ricostruito le temperature dell’emisfero australe degli ultimi mille anni, riuscendo in questo modo ad evidenziare le differenze nelle fluttuazioni termiche tra i due emisferi. L’indagine, condotta da Raphael Neukom dell’Universita’ di Berna, ha utilizzato 277 registrazioni di temperature terrestri e 48 marine dall’emisfero meridionale per ricostruire le fluttuazioni di temperatura nel periodo 1000-2000. I dati sono successivamente stati comparati a quelli disponibili sull’emisfero settentrionale e forniti dalle strumentazioni a partire dal 1850. Dai risultati dei confronti e’ emerso che l’emisfero settentrionale ha subito una gamma di variazioni di temperature piu’ ampia rispetto al sud del mondo tra il 1000 e il 1850. Una scoperta che, sottolinea la ricerca svizzera, suggerisce che i modelli climatici attuali sopravvalutino la correlazione tra le temperature degli emisferi, sottovalutando la variabilita’ interna cosi’ come il ruolo delle dinamiche oceano-atmosfera nell’emisfero meridionale dominato dall’oceano.